Kit

Filter
T-62 Carro armato da combattimento sovietico 1/72 - ZVEZDA 5077
SKU ZVE-5077
Brand ZVEZDA
Scale: 1/72
Nation: Russia
Period: Cold War
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit carro armato da combattimento sovietico T-62 in scala 1/72 - Modello Zvezda.  Il T-62 è un carro armato principale sovietico sviluppato nei tardi anni '50 e introdotto in servizio nel 1961. È stato uno dei principali carri armati dell'Unione Sovietica durante la Guerra Fredda e ha visto servizio in numerosi conflitti in tutto il mondo. Caratteristiche del T-62 Design e Costruzione: Produttore: Uralvagonzavod. Tipologia: Carro armato principale (MBT). Anno di Introduzione: 1961. Dimensioni e Peso: Lunghezza: 9,34 metri (con il cannone in avanti). Larghezza: 3,30 metri. Altezza: 2,40 metri. Peso: Circa 40 tonnellate. Propulsione: Motore: Diesel V-55 a 12 cilindri. Potenza: 580 CV (432 kW). Velocità Massima: Circa 50 km/h su strada, 40 km/h su terreni accidentati. Autonomia: Circa 450 km su strada, estendibile a 650 km con serbatoi esterni. Armamento: Cannone Principale: U-5TS (2A20) da 115 mm a canna liscia, uno dei primi carri armati a essere equipaggiato con un cannone a canna liscia. Mitragliatrice Coassiale: PKT da 7,62 mm. Mitragliatrice Antiaerea: DShK da 12,7 mm (in alcune versioni). Munizioni: Capacità di trasportare fino a 40 proiettili per il cannone principale, oltre a munizioni per le mitragliatrici. Equipaggio: Composizione: 4 membri (comandante, cannoniere, caricatore, pilota). Corazzatura: Spessore: La corazza frontale arriva a uno spessore di circa 100 mm, con vari spessori sui lati e sulla parte posteriore. Funzione e Impiego Operativo Ruolo: Carro Armato Principale: Progettato per svolgere operazioni di sfondamento, supporto alla fanteria e combattimenti tra carri. Teatri di Operazioni: Guerra Fredda: Dislocato principalmente in Europa orientale come parte delle forze del Patto di Varsavia. Conflitti: Ha visto servizio in numerosi conflitti, tra cui la Guerra dello Yom Kippur, la Guerra Iran-Iraq, la Guerra del Golfo e vari conflitti in Africa e Asia. Prestazioni: Mobilità: Buona mobilità su vari terreni grazie al sistema di sospensione a barra di torsione. Potenza di Fuoco: Il cannone da 115 mm a canna liscia era efficace contro i carri armati contemporanei e le fortificazioni. Protezione: Corazzatura adeguata per il periodo, ma vulnerabile ai moderni sistemi anticarro con il progredire degli anni. Varianti T-62K: Versione comando con equipaggiamenti di comunicazione aggiuntivi. T-62M: Versione modernizzata con corazza reattiva esplosiva (ERA) e altri aggiornamenti di sistema. T-62MV: Variante con corazza ERA Kontakt-1. Conclusione Il T-62 è stato un passo avanti significativo rispetto ai suoi predecessori, come il T-55, soprattutto per l'introduzione del cannone a canna liscia da 115 mm. La sua lunga carriera di servizio in vari eserciti e teatri di guerra testimonia la sua importanza e l'efficacia nel contesto storico della Guerra Fredda e oltre. Tuttavia, con l'avanzare della tecnologia, il T-62 è stato gradualmente sostituito da carri armati più moderni, come il T-72 e il T-80.  

 
22,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Casa Medievale 1/72 - ZVEZDA 8532
SKU ZVE-8532
Brand ZVEZDA
Scale: 1/72
Period: Medioevo
Type: Diorama
Category Kit

 Casa Medievale di campagna con tetto di paglia in scala 1/72 - Modello Zvezda.

 
18,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
ZiL-131 con rimorchio 1/72 - ICM 72817
SKU ICM-72817
Brand ICM
Scale: 1/72
Nation: Ucraina
Period: Modern
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit ZiL-131 con rimorchio Forze armate dell'Ucraina in scala 1/72 - Modello ICM.MARCATURE:ZiL-31 con rimorchio, Forze armate dell'UcrainaZiL-31 con rimorchio, Forze armate dell'Ucraina, versione mimetica dal 2021 Il ZiL-131 con rimorchio è un veicolo militare utilizzato dalle Forze armate dell'Ucraina. Il ZiL-131 è un camion medio a trazione integrale prodotto dall'azienda russa ZiL (Zavod imeni Likhachova) ed è stato ampiamente utilizzato dall'esercito sovietico e successivamente da diverse nazioni post-sovietiche, tra cui l'Ucraina. Caratteristiche del ZiL-131 Design e Costruzione: Tipo di Veicolo: Camion militare medio a trazione integrale (6x6). Costruttore: ZiL (Zavod imeni Likhachova), un produttore di veicoli russo. Anno di Produzione: Prodotto dal 1966 al 1994. Specifiche Tecniche: Motore: Equipaggiato con un motore a benzina V8 da 6,0 litri, con una potenza di circa 150 cavalli. Trasmissione: Cambio manuale a 5 marce. Capacità di Carico: Può trasportare carichi fino a 5 tonnellate su strada e 3,5 tonnellate su terreni accidentati. Peso: Il peso del veicolo è di circa 6.700 kg a vuoto. Capacità e Funzioni: Versatilità: Il ZiL-131 può essere utilizzato per una varietà di compiti, tra cui trasporto di truppe, equipaggiamento e materiali. È spesso utilizzato come piattaforma per montare vari sistemi d'arma, stazioni radio mobili e altre attrezzature specializzate. Mobilità: Grazie alla trazione integrale (6x6) e alla robustezza del telaio, il ZiL-131 è capace di operare su terreni difficili, comprese aree fangose, innevate e desertiche. Autonomia: Ha una capacità di serbatoio di circa 170 litri, che gli permette un'autonomia di circa 500 km su strada. Utilizzo Militare: Forze Armate dell'Ucraina: Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, molti dei veicoli militari, inclusi i ZiL-131, sono rimasti in servizio nelle nuove nazioni indipendenti, come l'Ucraina. Il veicolo è utilizzato per una varietà di ruoli logistici e di supporto. Rimorchio: Spesso utilizzato in combinazione con rimorchi per aumentare la capacità di trasporto. I rimorchi possono essere utilizzati per trasportare materiali, attrezzature, munizioni e altre forniture necessarie. Importanza e Riconoscibilità Eredità Sovietica: Il ZiL-131 rappresenta l'ingegneria militare sovietica degli anni '60 e '70, progettato per essere robusto, semplice da mantenere e capace di operare in condizioni difficili. È diventato un simbolo della capacità logistica e di supporto delle forze armate sovietiche e delle nazioni che ne hanno ereditato i veicoli. Uso Continuativo: Nonostante l'età del design, molti ZiL-131 sono ancora in uso grazie alla loro affidabilità e alla disponibilità di pezzi di ricambio. La loro presenza continua nelle forze armate dell'Ucraina dimostra la durabilità e l'efficacia del veicolo in ruoli logistici e di supporto. Conclusione Il ZiL-131 con rimorchio è un veicolo militare versatile e robusto che continua a servire nelle Forze armate dell'Ucraina. Originariamente progettato e prodotto in Unione Sovietica, il ZiL-131 è conosciuto per la sua capacità di operare su terreni difficili, la sua affidabilità e la sua versatilità in una varietà di ruoli militari. Nonostante la sua età, rimane una componente vitale delle operazioni logistiche e di supporto militare.  

 
27,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
USS Laffey DD-459  - 1/350 - DRAGON 1026
SKU DRA-1026
Brand DRAGON
Scale: 1/350
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Ships
Category Kit

Kit cacciatorpediniere classe Benson USS Laffey DD-459 1942 in scala 1/350 - Modello Dragon.  La USS Laffey (DD-459) era un cacciatorpediniere di classe Benson della Marina degli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale. Costruita nel 1941, la nave giocò un ruolo significativo nelle operazioni navali del Pacifico. Caratteristiche della Classe Benson Costruzione e Design: Cantiere Navale: Costruita presso il Boston Navy Yard. Lunghezza: Circa 106 metri. Larghezza: Circa 11 metri. Pescaggio: Circa 3,8 metri. Dislocamento: Circa 1.620 tonnellate a vuoto, 2.250 tonnellate a pieno carico. Propulsione: Motori: Equipaggiata con turbine a vapore con due eliche. Velocità: Capace di raggiungere una velocità massima di circa 37 nodi. Autonomia: Circa 6.500 miglia nautiche a 15 nodi. Armamento: Cannoni: Armata con quattro cannoni da 5 pollici (127 mm) in doppie torrette. Armi Antiaeree: Dotata di cannoni antiaerei da 40 mm e 20 mm per la difesa contro attacchi aerei. Siluri: Equipaggiata con dieci tubi lanciasiluri da 21 pollici (533 mm) in due quintuple. Cariche di Profondità: Utilizzate per la guerra antisommergibile. Equipaggio: Numero di Membri: Circa 276 ufficiali e marinai. Servizio della USS Laffey (DD-459) Entrata in Servizio: Data di Commissione: La USS Laffey entrò in servizio il 31 marzo 1942. Operazioni e Battaglie: Teatro del Pacifico: Partecipò attivamente alle operazioni navali nel Pacifico. Battaglia di Guadalcanal: La Laffey fu coinvolta nella battaglia notturna di Guadalcanal il 13 novembre 1942. Affondamento: Data: La USS Laffey fu affondata il 13 novembre 1942 durante la battaglia di Guadalcanal. Evento: Fu colpita da fuoco nemico, subendo gravi danni. Nonostante gli sforzi dell'equipaggio per mantenere la nave a galla, alla fine affondò. Eroi e Sacrificio: L'affondamento della Laffey comportò la perdita di molti membri dell'equipaggio, che combatterono coraggiosamente fino alla fine. Importanza Storica Contributo alla Guerra: La USS Laffey (DD-459) rappresenta il coraggio e il sacrificio della Marina degli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale. La sua partecipazione nelle operazioni nel Pacifico e il suo eroico impegno nella battaglia di Guadalcanal sono emblematici della determinazione degli Stati Uniti nel combattere contro le forze dell'Asse. Eredità: Memoria Storica: La USS Laffey è ricordata come una delle navi che hanno contribuito in modo significativo alle operazioni alleate nel Pacifico. La sua storia è commemorata nei musei navali e nelle celebrazioni storiche. Conclusione La USS Laffey (DD-459), un cacciatorpediniere di classe Benson, è un simbolo del coraggio e della dedizione della Marina degli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale. La sua breve ma intensa carriera culminò con il suo eroico coinvolgimento nella battaglia di Guadalcanal, dove sacrificò se stessa e il suo equipaggio per la causa della libertà.  

 
63,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
USS Gearing DD-710 - 1/350 - DRAGON 1029
SKU DRA-1029
Brand DRAGON
Scale: 1/350
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Ships
Category Kit

Kit cacciatorpediniere classe Gearing USS Gearing DD-710 (1945) in scala 1/350 - Modello Dragon.  La USS Gearing (DD-710) era un cacciatorpediniere della classe Gearing della Marina degli Stati Uniti, entrato in servizio verso la fine della Seconda Guerra Mondiale nel 1945. Questa classe rappresentava uno degli sviluppi più avanzati dei cacciatorpediniere statunitensi del periodo bellico, con miglioramenti significativi rispetto alle classi precedenti in termini di armamento, velocità e capacità antisommergibile. Caratteristiche della Classe Gearing Design e Costruzione: Cantiere Navale: Costruita presso il Federal Shipbuilding and Drydock Company a Kearny, New Jersey. Lunghezza: 119 metri (390 piedi). Larghezza: 12,45 metri (41 piedi). Pescaggio: 4,4 metri (14 piedi). Dislocamento: Circa 2.616 tonnellate a vuoto, 3.460 tonnellate a pieno carico. Propulsione: Motori: Due turbine a vapore General Electric con due eliche. Potenza: Circa 60.000 shp (45 MW). Velocità: Capace di raggiungere una velocità massima di circa 35 nodi. Autonomia: Circa 4.500 miglia nautiche a 20 nodi. Armamento: Cannoni: Sei cannoni da 5 pollici (127 mm)/38 cal in tre torrette binate. Armi Antiaeree: Dodici cannoni Bofors da 40 mm e undici cannoni Oerlikon da 20 mm. Siluri: Dieci tubi lanciasiluri da 21 pollici (533 mm) in due quintuple. Cariche di Profondità: Dotata di lanciatori e rotaie per cariche di profondità per la guerra antisommergibile. Equipaggio: Numero di Membri: Circa 336 tra ufficiali e marinai. Servizio della USS Gearing (DD-710) Entrata in Servizio: Data di Commissione: La USS Gearing fu commissionata il 3 maggio 1945. Operazioni e Battaglie: Fine della Seconda Guerra Mondiale: Entrata in servizio troppo tardi per partecipare attivamente alla Seconda Guerra Mondiale, la Gearing non partecipò a operazioni belliche significative durante il conflitto. Guerra di Corea e Guerra del Vietnam: Partecipò a operazioni durante la Guerra di Corea e la Guerra del Vietnam, fornendo supporto di fuoco navale e pattugliamento. Operazioni della Guerra Fredda: Durante la Guerra Fredda, fu coinvolta in varie missioni di pattugliamento e addestramento, mantenendo una presenza dissuasiva e operativa nelle acque internazionali. Modifiche e Aggiornamenti: Programma FRAM (Fleet Rehabilitation and Modernization): Negli anni '60, la USS Gearing subì un aggiornamento significativo sotto il programma FRAM, che migliorò le sue capacità antisommergibile e estese la sua vita operativa. Importanza Storica Contributo Militare: La USS Gearing rappresentava un avanzamento nella tecnologia dei cacciatorpediniere, con miglioramenti in termini di armamento e capacità antisommergibile rispetto alle classi precedenti. Eredità: Memoria Storica: La USS Gearing e le sue navi gemelle della classe Gearing sono ricordate per il loro servizio duraturo e versatile, che coprì diverse decadi e conflitti, dall'immediato dopoguerra fino agli anni '70. Riconoscimento: Come parte di una delle classi di cacciatorpediniere più numerose e durature, la Gearing è un simbolo della potenza e della resilienza della Marina degli Stati Uniti durante la metà del XX secolo. Conclusione La USS Gearing (DD-710), cacciatorpediniere di classe Gearing, rappresenta uno dei culmini dello sviluppo dei cacciatorpediniere della Marina degli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra Fredda. Con un design avanzato e capacità potenziate, la Gearing servì con distinzione in vari teatri operativi, contribuendo alla sicurezza marittima e alla proiezione di potenza degli Stati Uniti attraverso diversi decenni di servizio.  

 
66,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D 1/35 - DRAGON 6980
SKU DRA-6980
Brand DRAGON
Scale: 1/35
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit veicolo corazzato Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D in scala 1/35 - Modello Dragon.  Il Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D è una variante del Sd.Kfz. 251, un veicolo corazzato da trasporto tedesco utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale. Il termine Sd.Kfz. sta per "Sonderkraftfahrzeug," che significa "veicolo speciale," e il numero "251" designa questo specifico tipo di veicolo. Caratteristiche del Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D Design e Costruzione: Produttore: Vari produttori tra cui Hanomag e Opel. Tipo: Trasporto truppe corazzato. Anno di Introduzione: La versione Ausf. D fu introdotta nel 1943. Dimensioni e Peso: Lunghezza: Circa 5,9 metri. Larghezza: Circa 2,15 metri. Altezza: Circa 2,3 metri. Peso: Circa 8,4 tonnellate. Propulsione: Motore: Motore a benzina Maybach HL 42 a sei cilindri, 4,1 litri. Potenza: Circa 100 CV. Velocità: Massima di circa 50 km/h su strada. Armamento: Arma Principale: Non equipaggiato con armi principali. Era progettato principalmente come veicolo da trasporto. Mitragliatrice: Alcune versioni erano equipaggiate con una mitragliatrice MG34 o MG42, montata in una posizione aperta. Equipaggio e Capacità: Equipaggio: Composto da 2 membri dell'equipaggio (pilota e comandante). Trasporto: Capacità di trasportare fino a 10 soldati, oltre all'equipaggio. Funzione e Impiego Operativo Ruolo: Trasporto Truppe: Utilizzato per trasportare squadre di fanteria e altri equipaggiamenti. Era un veicolo versatile destinato a migliorare la mobilità e la protezione delle truppe sul campo di battaglia. Supporto: Anche se non armato pesantemente, il Sd.Kfz. 251/1 era spesso impiegato per fornire supporto mobile e protezione alla fanteria. Teatri di Operazioni: Europa: Utilizzato su vari fronti, tra cui l'Unione Sovietica, il Nord Africa e l'Europa occidentale. Utilizzo: Ha visto un uso esteso in tutte le principali campagne della Seconda Guerra Mondiale, supportando le forze tedesche nella fanteria meccanizzata. Efficacia: Mobilità: Grazie alla sua trazione integrale, il Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D era capace di affrontare terreni difficili e offrire una buona mobilità sul campo di battaglia. Protezione: Forniva una protezione relativamente buona contro armi leggere e schegge, anche se non era sufficientemente corazzato per resistere ai colpi di armi più pesanti. Produzione e Varianti Produzione: Il modello Ausf. D rappresenta una delle ultime versioni principali del Sd.Kfz. 251, con miglioramenti rispetto alle versioni precedenti, come una maggiore protezione e una disposizione più razionale degli interni. Varianti: Sd.Kfz. 251/2: Versione con mortaio da 81 mm montato. Sd.Kfz. 251/9: Versione con cannone da 75 mm. Sd.Kfz. 251/10: Versione con cannone anticarro da 37 mm. Conclusione Il Sd.Kfz. 251/1 Ausf. D è stato uno dei veicoli corazzati più importanti per le forze tedesche durante la Seconda Guerra Mondiale. Con la sua capacità di trasportare truppe e la sua protezione moderata, il Sd.Kfz. 251/1 ha contribuito in modo significativo alla capacità delle truppe di muoversi e combattere sul campo di battaglia. La sua versatilità e la sua presenza nelle principali campagne dimostrano il ruolo cruciale che ha giocato nelle operazioni meccanizzate della Wehrmacht.  

 
84,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Sd.Kfz. 2/2 Kettenkrad 1/35 - DRAGON 6128
SKU DRA-6128
Brand DRAGON
Scale: 1/35
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit Sd.Kfz. 2/2 Kettenkrad piccolo c/c. Cavo da campo in scala 1/35 - Modello Dragon.  Il Sd.Kfz. 2/2 Kettenkrad era una variante del veicolo cingolato leggero tedesco Kettenkrad, progettato durante la Seconda Guerra Mondiale. Conosciuto ufficialmente come Kleines Kettenkraftrad HK 101, il Kettenkrad era un veicolo anfibio con caratteristiche uniche che combinavano elementi di una motocicletta e di un veicolo cingolato. Caratteristiche del Kettenkrad Design e Costruzione: Produttore: NSU Motorenwerke AG. Tipologia: Veicolo cingolato leggero anfibio. Anno di Introduzione: 1940. Dimensioni e Peso: Lunghezza: Circa 3 metri. Larghezza: 1 metro. Altezza: 1,2 metri. Peso: Circa 1,3 tonnellate. Propulsione: Motore: Motore Opel a quattro cilindri, 1,5 litri, derivato dalla Opel Olympia. Potenza: Circa 36 CV. Velocità: Massima di circa 70 km/h su strada e 50 km/h fuoristrada. Caratteristiche Specifiche: Configurazione: Anteriore con ruota sterzante simile a una motocicletta, e parte posteriore cingolata per una maggiore trazione. Capacità di Trascinamento: Capace di trainare piccoli cannoni e rimorchi. Funzione del Sd.Kfz. 2/2 Kettenkrad Piccolo c/c. Cavo da Campo Ruolo: Cavo da Campo: Questa specifica variante del Kettenkrad era equipaggiata per la posa e la manutenzione dei cavi di comunicazione sul campo di battaglia. "C/c" indica "cavo da campo", implicando che il veicolo era utilizzato per operazioni legate alla comunicazione. Equipaggiamento: Tamburo di Cavo: Dotato di un tamburo di cavo montato, il veicolo poteva svolgere compiti di installazione e riparazione di linee di comunicazione. Strumenti di Comunicazione: Includeva attrezzature specifiche per la gestione dei cavi e le comunicazioni sul campo. Impiego Operativo Teatri di Operazioni: Utilizzato su vari fronti durante la Seconda Guerra Mondiale, inclusi il fronte orientale e quello occidentale, il Kettenkrad dimostrò versatilità in diverse condizioni climatiche e terreni difficili. Versatilità: Terreno Accidentato: Grazie alla sua configurazione cingolata, il Kettenkrad poteva operare efficacemente su terreni accidentati, fangosi o sabbiosi, dove altri veicoli non riuscivano a muoversi. Trasporto: Oltre a posare cavi, poteva trasportare truppe, rifornimenti e armi leggere. Utilizzo Postbellico: Dopo la guerra, alcuni Kettenkrad furono utilizzati per scopi civili, come veicoli agricoli o per il trasporto in terreni difficili. Conclusione Il Sd.Kfz. 2/2 Kettenkrad Piccolo c/c. Cavo da Campo era un veicolo multifunzionale progettato per soddisfare le esigenze di comunicazione e trasporto della Wehrmacht durante la Seconda Guerra Mondiale. La sua configurazione unica, combinando una parte anteriore da motocicletta con una posteriore cingolata, gli conferiva una versatilità eccezionale, rendendolo utile in una varietà di ruoli operativi. Il Kettenkrad rimane uno dei veicoli militari più riconoscibili e innovativi del suo tempo.  

 
40,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
M7 Priest 1/35 - DRAGON 6627
SKU DRA-6627
Brand DRAGON
Scale: 1/35
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit Semovente M7 Priest Early Production in scala 1/35 - Modello Dragon.  Il M7 Priest è un semovente d'artiglieria utilizzato dagli Stati Uniti e dai loro alleati durante la Seconda Guerra Mondiale. "Priest" (prete) è un soprannome dato dalle truppe britanniche a causa della mitragliatrice montata in una posizione che ricordava un pulpito. Caratteristiche del M7 Priest Early Production Design e Costruzione: Produttore: American Locomotive Company (ALCO) e Federal Machine and Welder. Tipologia: Semovente d'artiglieria. Anno di Introduzione: Entrato in servizio nel 1942. Dimensioni e Peso: Lunghezza: Circa 6,02 metri. Larghezza: Circa 2,87 metri. Altezza: Circa 2,9 metri. Peso: Circa 22,9 tonnellate. Propulsione: Motore: Motore Continental R975 C1 a benzina, 9 cilindri a stella. Potenza: Circa 400 CV. Velocità: Massima di circa 38 km/h su strada. Armamento: Cannone: Obice M1 da 105 mm come arma principale. Mitragliatrice: Una mitragliatrice Browning M2 da 12,7 mm montata su una posizione sopraelevata (il "pulpito"). Equipaggio: Composizione: Equipaggio di 7 uomini (comandante, artigliere, caricatore, pilota e altri membri dell'equipaggio addetti al cannone e alla manutenzione). Funzione e Impiego Operativo Ruolo: Supporto d'Artiglieria: Progettato per fornire supporto di fuoco indiretto alle forze di fanteria e corazzate. Mobilità: Grazie al suo design cingolato, poteva muoversi insieme alle truppe corazzate su terreni difficili, mantenendo il ritmo delle operazioni avanzate. Teatri di Operazioni: Seconda Guerra Mondiale: Utilizzato in numerosi teatri di guerra, inclusa l'Europa occidentale, il Nord Africa e il Pacifico. Altri Conflitti: Impiegato anche durante la Guerra di Corea. Efficacia: Potenza di Fuoco: Il cannone da 105 mm era efficace contro bersagli nemici a lunga distanza, incluse postazioni fortificate e concentrazioni di truppe. Protezione: Corazzato per proteggere l'equipaggio dagli attacchi di armi leggere e schegge. Produzione e Varianti Produzione: La produzione del M7 Priest iniziò nel 1942 e proseguì fino alla fine della guerra, con oltre 4.000 unità costruite. Varianti: M7B1: Una versione successiva con modifiche minori, tra cui un telaio del carro armato M4A3 Sherman invece del telaio originale M3 Lee/Grant. Kangaroo: Versione priva dell'obice da 105 mm, utilizzata come trasporto truppe corazzato. Conclusione Il M7 Priest Early Production rappresenta una delle soluzioni più efficaci adottate dagli Alleati per il supporto d'artiglieria mobile durante la Seconda Guerra Mondiale. Grazie alla combinazione di un potente obice da 105 mm, una buona mobilità e una protezione adeguata per l'equipaggio, il M7 Priest ha giocato un ruolo cruciale in molte operazioni militari. La sua capacità di seguire le truppe corazzate e fornire supporto di fuoco immediato ha contribuito significativamente al successo delle operazioni alleate.  

 
72,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Humvee M1097A2 - 1/35 - ICM 35435
SKU ICM-35435
Brand ICM
Scale: 1/35
Nation: United States of America
Period: Modern
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit Humvee M1097A2 in scala 1/35 - Modello ICM. MARCATURE: Humvee M1097A2, esercito americano, anni 2000 Humvee M1097A2, esercito americano (mimetica desertica), anni 2000 Il Humvee M1097A2 è una variante del veicolo tattico ad alta mobilità (HMMWV, comunemente chiamato Humvee) sviluppato per le forze armate degli Stati Uniti. Questo veicolo è noto per la sua versatilità, robustezza e capacità di operare in una vasta gamma di condizioni operative. Caratteristiche del Humvee M1097A2 Design e Costruzione: Tipo di Veicolo: L'M1097A2 è un veicolo multiuso progettato per il trasporto di truppe, equipaggiamenti e materiali. Costruttore: AM General, l'azienda che ha sviluppato e prodotto la famiglia di veicoli Humvee. Specifiche Tecniche: Motore: Equipaggiato con un motore diesel V8 da 6,5 litri, che fornisce una potenza adeguata per affrontare terreni difficili. Trasmissione: Trasmissione automatica a 4 marce, con trazione integrale permanente. Carico Utile: L'M1097A2 è progettato per trasportare un carico utile massimo di circa 4.400 libbre (circa 2.000 kg), rendendolo adatto per una varietà di missioni di trasporto. Peso: Il peso del veicolo varia a seconda della configurazione, ma generalmente è intorno alle 5.900 libbre (circa 2.700 kg) senza carico. Capacità e Funzioni: Versatilità: Progettato per essere configurabile per vari ruoli, tra cui trasporto truppe, ambulanza, piattaforma per armi, comando e controllo, e altri usi specializzati. Mobilità: Il veicolo è noto per la sua alta mobilità, capace di operare su terreni accidentati, attraversare acque fino a una certa profondità e superare ostacoli significativi. Protezione: Mentre le versioni base offrono una protezione limitata, le varianti possono essere equipaggiate con kit di armatura aggiuntiva per proteggere gli occupanti da mine, IED e fuoco nemico. Uso Militare: Missioni: Utilizzato in una vasta gamma di missioni militari, inclusi trasporto logistico, pattugliamento, operazioni di supporto al combattimento e soccorso umanitario. Distribuzione: Ampiamente distribuito nelle forze armate statunitensi e in molti eserciti di tutto il mondo, grazie alla sua affidabilità e capacità multiuso. Evoluzione e Miglioramenti: Aggiornamenti: L'M1097A2 rappresenta una versione migliorata rispetto alle prime varianti del Humvee, con aggiornamenti nei sistemi di sospensione, trasmissione e protezione per aumentare la capacità operativa e la durata del veicolo. Sostenibilità: Miglioramenti nella manutenzione e nella facilità di riparazione rendono il veicolo più sostenibile per operazioni prolungate. Importanza del Humvee M1097A2 Contributo alle Operazioni Militari: Affidabilità: Il Humvee M1097A2 ha dimostrato la sua affidabilità in molte operazioni militari, fornendo un veicolo robusto e versatile in vari teatri di guerra. Versatilità: La capacità di adattarsi a diverse missioni lo rende un assetto prezioso per le forze armate. Riconoscibilità e Iconicità: Simbolo Militare: Il Humvee è diventato un simbolo delle forze armate statunitensi, rappresentando la robustezza e la capacità di adattamento delle truppe moderne. Influenza sui Veicoli Civili: La popolarità del Humvee ha portato allo sviluppo di versioni civili, come il famoso Hummer H1. Conclusione Il Humvee M1097A2 è una variante avanzata e versatile del veicolo tattico ad alta mobilità HMMWV, progettato per soddisfare una vasta gamma di esigenze militari. Con la sua capacità di trasportare carichi pesanti, operare su terreni difficili e configurarsi per vari ruoli, il M1097A2 continua a essere un pilastro delle operazioni militari moderne, rappresentando affidabilità e versatilità per le forze armate di tutto il mondo.  

 
51,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Borgward IV Ausf. A 1/35 - DRAGON 6101
SKU DRA-6101
Brand DRAGON
Scale: 1/35
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit Borgward IV Ausf. A veicolo pesante per demolizioni in scala 1/35 - Modello Dragon.  Il Borgward IV Ausf. A era la prima versione del veicolo cingolato tedesco progettato per demolizioni durante la Seconda Guerra Mondiale. Faceva parte della serie Borgward IV, utilizzata principalmente per trasportare e posizionare cariche esplosive in prossimità di obiettivi nemici. La versione Ausf. A rappresentava il modello iniziale di questa classe di veicoli. Caratteristiche del Borgward IV Ausf. A Design e Costruzione: Produttore: Borgward, una casa automobilistica tedesca con sede a Brema. Tipologia: Veicolo cingolato per demolizioni telecomandato. Anno di Introduzione: Introdotto nel 1942. Dimensioni e Peso: Lunghezza: 3,65 metri. Larghezza: 1,83 metri. Altezza: 1,19 metri. Peso: Circa 3,5 tonnellate. Propulsione: Motore: Motore a benzina Borgward 6M RTBV da 49 CV. Velocità: Capace di raggiungere una velocità massima di circa 38 km/h. Armamento: Carica Esplosiva: Progettato per trasportare e posizionare una carica esplosiva di circa 500 kg. Equipaggio: Controllo a Distanza: Operato a distanza mediante un sistema di controllo radio, permettendo agli operatori di rimanere a una distanza di sicurezza. Impiego Operativo Funzione: Demolizione e Mine Clearance: Utilizzato per distruggere fortificazioni nemiche, eliminare ostacoli e neutralizzare campi minati. La carica esplosiva veniva rilasciata vicino al bersaglio e fatta detonare a distanza. Teatri di Operazioni: Europa: Il Borgward IV Ausf. A fu impiegato in diversi teatri operativi in Europa, inclusa la campagna di Normandia, dove fu utilizzato per brecce nelle difese costiere alleate. Efficacia e Limitazioni: Efficacia: Potenzialmente utile per operazioni di demolizione, il Borgward IV Ausf. A presentava innovazioni tecnologiche per l'epoca. Limitazioni: Il veicolo era vulnerabile al fuoco nemico e spesso era distrutto prima di poter completare la sua missione. Problemi tecnici e affidabilità del sistema di controllo a distanza erano ulteriori limitazioni. Produzione e Varianti Produzione: La produzione del Borgward IV Ausf. A fu limitata rispetto alle versioni successive (Ausf. B e Ausf. C), con circa 616 unità costruite. Varianti: Ausf. B: Versione migliorata con potenziamenti nel sistema di controllo e altre modifiche tecniche. Ausf. C: Versione finale e più avanzata con ulteriori miglioramenti. Conclusione Il Borgward IV Ausf. A rappresentava uno dei primi tentativi tedeschi di sviluppare un veicolo cingolato telecomandato per demolizioni durante la Seconda Guerra Mondiale. Nonostante le sue limitazioni e vulnerabilità, questo veicolo dimostrò l'innovazione tecnologica tedesca nel creare strumenti specializzati per le operazioni militari. Il Borgward IV Ausf. A gettò le basi per le successive versioni migliorate della serie, che cercarono di risolvere le carenze iniziali e aumentare l'efficacia operativa.  

 
37,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
B-26B Marauder 1/48 - ICM 48322
SKU ICM-48322
Brand ICM
Scale: 1/48
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

Kit aereo B-26B Marauder con piloti USAAF e personale di terra D-Day 80 in scala 1/48 - Modello ICM. Il D-Day 80 B-26B Marauder è un riferimento a una commemorazione del famoso bombardiere medio americano Martin B-26 Marauder, specificamente una variante B-26B, nell'ambito del 80º anniversario del D-Day, lo sbarco in Normandia avvenuto il 6 giugno 1944 durante la Seconda Guerra Mondiale. Caratteristiche del Martin B-26 Marauder Design e Costruzione: Produttore: Martin Aircraft Corporation. Tipo di Velivolo: Bombardiere medio bimotore. Periodo di Produzione: 1941-1945. Specifiche Tecniche del B-26B Marauder: Motori: Due motori radiali Pratt & Whitney R-2800-5 Double Wasp, ciascuno con una potenza di 1.850 cavalli. Apertura Alare: 21,6 metri. Lunghezza: 17,8 metri. Velocità Massima: Circa 460 km/h. Autonomia: Circa 1.850 km. Armamento: Fino a 3.000 kg di bombe; armato con mitragliatrici calibro .50 in varie postazioni per la difesa. Ruolo e Impiego durante la Seconda Guerra Mondiale: Operazioni: Utilizzato principalmente per missioni di bombardamento tattico e strategico contro obiettivi in Europa e nel teatro del Pacifico. D-Day (6 giugno 1944): Il B-26 Marauder ha giocato un ruolo significativo nelle operazioni del D-Day, fornendo supporto aereo ai soldati alleati durante l'invasione della Normandia, bombardando posizioni tedesche, linee di comunicazione e difese costiere. Commemorazione del 80º Anniversario del D-Day D-Day 80: Significato: Il 80º anniversario del D-Day è una commemorazione delle operazioni alleate di sbarco in Normandia, un evento cruciale che ha contribuito alla liberazione dell'Europa dall'occupazione nazista. Eventi: Celebrazioni, rievocazioni storiche, esibizioni aeree e altre attività per onorare i veterani e ricordare il sacrificio e il coraggio delle forze alleate. B-26B Marauder nella Commemorazione: Rievocazioni Storiche: Il B-26B Marauder è spesso presente in manifestazioni aeree e rievocazioni per rappresentare il contributo dell'aviazione alleata durante la Seconda Guerra Mondiale. Esibizioni: Spesso, esemplari restaurati del B-26 Marauder partecipano a voli commemorativi e sono esposti in musei aeronautici per educare il pubblico sulla storia e l'importanza di questi bombardieri. Importanza Storica del B-26 Marauder Contributo Militare: Efficienza: Il B-26 Marauder è stato uno dei bombardieri medi più efficienti degli Alleati, con una delle più basse percentuali di perdite per missione. Innovazione: Il design del B-26 ha introdotto molte innovazioni, tra cui un carrello di atterraggio triciclo e una struttura aerodinamica avanzata per l'epoca. Eredità: Riconoscimento Storico: Il B-26 è ricordato per il suo ruolo cruciale in molte operazioni aeree durante la guerra, inclusi i raid preparatori al D-Day e il supporto diretto durante l'invasione. Memoria e Educazione: Le commemorazioni come il D-Day 80 aiutano a mantenere viva la memoria dei sacrifici fatti durante la guerra e l'importanza di tali velivoli nel successo delle operazioni militari. Conclusione Il D-Day 80 B-26B Marauder rappresenta la commemorazione dell'80º anniversario dello sbarco in Normandia, con particolare attenzione al contributo del bombardiere medio Martin B-26 Marauder. Questo velivolo ha avuto un ruolo significativo durante la Seconda Guerra Mondiale, in particolare durante le operazioni del D-Day, ed è ricordato e onorato in eventi storici e commemorativi per il suo impatto sulla guerra e il suo contributo alla vittoria alleata.  

 
104,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Ambulanze Sankas 1/35 - ICM DS3523
SKU ICM-DS3523
Brand ICM
Scale: 1/35
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

   Le ambulanze "Sankas" della Wehrmacht durante la Seconda Guerra Mondiale erano veicoli militari dedicati al trasporto e alla cura dei feriti sul campo di battaglia. Il termine "Sanka" è un'abbreviazione tedesca di "Sanitätskraftwagen," che significa "veicolo sanitario." Caratteristiche delle Ambulanze "Sankas" Tipologie di Veicoli: Camion: Vari modelli di camion erano convertiti in ambulanze, con modifiche per il trasporto di barelle e attrezzature mediche. Veicoli Leggeri: Automezzi più piccoli, come automobili o veicoli leggeri a trazione integrale, erano spesso usati per il trasporto rapido dei feriti. Veicoli Cingolati e Semicingolati: Alcuni veicoli semicingolati venivano utilizzati come ambulanze per operare su terreni difficili. Modelli di Ambulanze: Steyr 1500A/01: Un esempio di veicolo leggero usato come ambulanza. Opel Blitz: Un camion di medie dimensioni, ampiamente utilizzato dalla Wehrmacht e spesso convertito in ambulanza. Mercedes-Benz G3A: Un altro modello di camion adattato per l'uso come ambulanza. Funzioni e Dotazioni: Trasporto Feriti: Le ambulanze erano equipaggiate con barelle e sedili per trasportare i feriti. Primo Soccorso: Dotate di attrezzature mediche di base per fornire cure immediate ai feriti sul campo. Stazioni Mediche Mobiles: Alcuni veicoli più grandi fungevano da stazioni mediche mobili, fornendo cure più estese rispetto a semplici trasporti. Configurazione Interna: Barelle: Spesso configurate per trasportare due o più barelle. Attrezzature Mediche: Includevano forniture mediche, come bende, strumenti chirurgici di base e medicinali. Personale: Normalmente comprendevano un autista e uno o più medici o infermieri militari. Ruolo nelle Operazioni Militari: Evacuazione Medica: Usate per evacuare i feriti dai campi di battaglia alle strutture mediche posteriori. Supporto alle Truppe: Fornivano supporto sanitario mobile, permettendo ai medici militari di raggiungere rapidamente i feriti. Importanza delle Ambulanze "Sankas" Efficienza e Mobilità: Le ambulanze "Sankas" erano fondamentali per la rapida evacuazione e il trattamento dei feriti, riducendo i tempi di trasporto verso le strutture mediche e migliorando le possibilità di sopravvivenza dei soldati feriti. Supporto Medico: Hanno permesso alle unità mediche di operare più vicino alla linea del fronte, fornendo cure immediate che potevano fare la differenza tra la vita e la morte in situazioni critiche. Integrazione Logistica: Integrate nella logistica militare della Wehrmacht, le ambulanze facevano parte del complesso sistema di supporto necessario per mantenere l'efficienza e la capacità operativa delle forze armate tedesche. Conclusione Le ambulanze "Sankas" della Wehrmacht rappresentavano un elemento cruciale del supporto medico militare durante la Seconda Guerra Mondiale. Questi veicoli, adattati per il trasporto e il trattamento dei feriti, miglioravano significativamente le capacità di risposta medica sul campo di battaglia, salvando vite e aumentando le possibilità di recupero per molti soldati feriti. La loro versatilità e configurazione permettevano una risposta rapida ed efficace in diverse condizioni operative, rendendoli un componente indispensabile delle operazioni militari tedesche.

 
97,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Airbus A330-300 - 1/144 - ZVEZDA 7044
SKU ZVE-7044
Brand ZVEZDA
Scale: 1/144
Nation: Europa
Period: Modern
Type: Aircraft
Category Kit

Kit aereo Airbus A330-300 in scala 1/144 - Modello Zvezda. 

 
43,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
YPF Lancia Super Delta 1/24 - HASEGAWA 20685
SKU HAS-20685
Brand HASEGAWA
Scale: 1/24
Nation: Italy
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

Kit auto YPF Lancia Super Delta "1992 Acropolis Rally" in scala 1/24 - Modello Hasegawa. La YPF Lancia Super Delta "1992 Acropolis Rally" è una versione specifica della Lancia Delta HF Integrale, un'iconica vettura da rally prodotta dalla casa automobilistica italiana Lancia. Questo modello è noto per la sua partecipazione e successo nel Campionato del Mondo Rally (WRC), in particolare nel Rally dell'Acropoli del 1992, uno degli eventi più impegnativi del calendario WRC. Caratteristiche Principali della Lancia Delta HF Integrale Progettazione e Costruzione: Origini: La Lancia Delta HF Integrale è stata sviluppata come evoluzione della Lancia Delta, con l'obiettivo di dominare nel Campionato del Mondo Rally. La "Super Delta" si riferisce alle versioni evolute e ulteriormente potenziate. Design: Progettata per competere ai massimi livelli del rally, la Delta HF Integrale ha subito numerose modifiche rispetto al modello stradale per migliorarne le prestazioni, l'affidabilità e la resistenza nelle condizioni estreme dei rally. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore a quattro cilindri in linea turbo da 2.0 litri, capace di erogare una potenza variabile tra i 210 e i 250 cavalli nelle versioni da competizione. Turbo: La presenza del turbocompressore era essenziale per fornire la potenza necessaria nelle diverse condizioni di gara. Trasmissione e Trazione: Trazione Integrale: Una delle caratteristiche distintive della Lancia Delta HF Integrale è il sistema di trazione integrale permanente, che garantiva una trazione superiore su tutti i tipi di terreno. Cambio: Cambio manuale a cinque marce, progettato per resistere alle sollecitazioni delle competizioni. Ciclistica e Freni: Sospensioni: Le sospensioni sono state progettate per offrire un'ottima tenuta di strada e resistere alle condizioni difficili dei percorsi da rally. Freni: Freni potenziati per garantire una frenata efficace e sicura in tutte le condizioni. Il Rally dell'Acropoli del 1992 Contesto Storico: Evento: Il Rally dell'Acropoli è uno degli eventi più duri e prestigiosi del WRC, caratterizzato da percorsi accidentati e polverosi sulle montagne greche. Anno: Nel 1992, la Lancia Delta HF Integrale, in configurazione "Super Delta", ha partecipato con successo a questa competizione, continuando la tradizione di eccellenza della Lancia nei rally. Prestazioni: Risultati: La Lancia Delta HF Integrale ha ottenuto ottimi risultati nel Rally dell'Acropoli del 1992, grazie alla sua combinazione di potenza, trazione integrale e affidabilità. Piloti: I piloti che hanno guidato questa vettura hanno potuto contare su una macchina altamente competitiva, in grado di affrontare i percorsi più impegnativi con successo. Importanza Storica e Eredità Dominio nei Rally: Successi: La Lancia Delta HF Integrale è una delle vetture più vincenti nella storia del WRC, con numerosi titoli mondiali conquistati negli anni '80 e '90. Influenza: Ha stabilito nuovi standard per le vetture da rally, influenzando lo sviluppo di future auto da competizione. Popolarità: Icona: La Lancia Delta HF Integrale è considerata un'icona nel mondo delle auto sportive e delle competizioni, amata da appassionati e collezionisti. Conclusione La YPF Lancia Super Delta "1992 Acropolis Rally" rappresenta un momento significativo nella storia dei rally, mostrando l'eccellenza ingegneristica e la competenza della Lancia nel creare vetture da competizione di altissimo livello. Con le sue prestazioni straordinarie e il suo design innovativo, la Super Delta ha lasciato un segno indelebile nel mondo del motorsport.  

 
56,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Yamaha RZ250 (4L3) 1/12 - HASEGAWA 21758
SKU HAS-21758
Brand HASEGAWA
Scale: 1/12
Nation: Japan
Period: Modern
Type: Motorcycles
Category Kit

Kit moto Yamaha RZ250 (4L3) con cofano (1982) in scala 1/12 - Modello Hasegawa. La Yamaha RZ250 (4L3) (1982) è una motocicletta sportiva prodotta da Yamaha Motor Company all'inizio degli anni '80. È particolarmente nota per il suo motore a due tempi, la sua agilità e le sue prestazioni, rendendola una scelta popolare tra gli appassionati di motociclette sportive del periodo. Caratteristiche Principali della Yamaha RZ250 (4L3) (1982) Progettazione e Costruzione: Origini: La Yamaha RZ250 è stata introdotta nel 1980 come una motocicletta sportiva di media cilindrata. Il modello 4L3 si riferisce specificamente alla versione del 1982. Design: Progettata per offrire prestazioni elevate e un'esperienza di guida sportiva, la RZ250 è stata costruita con un telaio leggero e una configurazione che privilegia l'agilità e la maneggevolezza. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore bicilindrico in linea a due tempi da 247 cc. Questo motore è noto per la sua potenza e per l'erogazione rapida e vivace tipica dei due tempi. Potenza: Capace di produrre circa 35 cavalli a 8.500 giri/min, una potenza notevole per una motocicletta di questa cilindrata dell'epoca. Raffreddamento: Il motore è raffreddato a liquido, una caratteristica avanzata per l'epoca che aiuta a mantenere le temperature operative ottimali. Trasmissione: Cambio: Dotata di un cambio manuale a sei marce, che permette al pilota di sfruttare al meglio la potenza del motore. Frizione: La frizione è a comando manuale, tipica delle motociclette sportive. Ciclistica: Telaio: Telaio a doppia culla in acciaio, progettato per offrire rigidità e stabilità. Sospensioni: Sospensioni anteriori telescopiche e sospensioni posteriori con doppio ammortizzatore, che garantiscono una buona risposta su strada. Freni: Dotata di freni a disco anteriori e posteriori, fornendo una frenata efficace e sicura. Prestazioni: Velocità Massima: Può raggiungere una velocità massima di circa 160 km/h, rendendola una delle motociclette sportive più veloci della sua classe al momento del lancio. Maneggevolezza: Nota per la sua eccellente maneggevolezza e agilità, particolarmente apprezzata nelle curve strette e nei percorsi tortuosi. Design Estetico: Stile: Il design della RZ250 è sportivo e aggressivo, con una carenatura minimalista che mette in risalto il motore e il telaio. Colori: Disponibile in diverse combinazioni di colori, spesso con grafiche accattivanti che enfatizzano il suo carattere sportivo. Importanza Storica Innovazione Tecnologica: Due Tempi: Il motore a due tempi della RZ250 rappresentava un approccio tecnologico che enfatizzava le prestazioni pure, con un'erogazione di potenza rapida e un peso ridotto. Raffreddamento a Liquido: L'adozione del raffreddamento a liquido era una caratteristica avanzata per una motocicletta di questa cilindrata, contribuendo a migliorare l'affidabilità e le prestazioni del motore. Influenza sul Mercato: Popolarità: La RZ250 è stata molto popolare tra i motociclisti giovani e gli appassionati di corse su strada, grazie alle sue prestazioni elevate e al prezzo relativamente accessibile. Eredità: Ha contribuito a consolidare la reputazione di Yamaha come produttore di motociclette sportive ad alte prestazioni e ha influenzato lo sviluppo di modelli successivi. Conclusione La Yamaha RZ250 (4L3) (1982) è una motocicletta iconica degli anni '80, rinomata per il suo motore a due tempi potente, la sua maneggevolezza e il design sportivo. È stata una scelta popolare tra gli appassionati di motociclismo per la sua capacità di offrire un'esperienza di guida entusiasmante e prestazioni elevate in un pacchetto accessibile. La RZ250 rimane una delle motociclette più memorabili della sua epoca, lasciando un'eredità duratura nel mondo delle moto sportive.  

 
50,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Volkswagen Maggiolino Rei Hazumi 1/24 - HASEGAWA SP488
SKU HAS-SP488
Brand HASEGAWA
Scale: 1/24
Nation: Germany
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

  Kit auto Wild Egg Girls n. 03 Volkswagen Maggiolino Tipo 1 "Rei Hazumi" con figura in scala 1/24 - Modello Hasegawa. 

 
59,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Toyota Corolla WRC 1/24 - HASEGAWA 20686
SKU HAS-20686
Brand HASEGAWA
Scale: 1/24
Nation: Japan
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

Kit auto Toyota Corolla WRC "2003 Rally Monza" in scala 1/24 - Modello Hasegawa. La Toyota Corolla WRC "2003 Rally Monza" è una versione speciale della Toyota Corolla progettata per partecipare al Campionato del Mondo Rally (WRC). Anche se la Toyota Corolla WRC ha gareggiato ufficialmente nel WRC dal 1997 al 1999, alcune versioni hanno continuato a essere utilizzate in competizioni locali e speciali eventi rallystici anche negli anni successivi, come il Rally di Monza del 2003. Caratteristiche Principali della Toyota Corolla WRC Progettazione e Costruzione: Origini: La Toyota Corolla WRC è stata sviluppata per competere nel Campionato del Mondo Rally come sostituta della Toyota Celica GT-Four. Ha fatto il suo debutto nel 1997. Design: Progettata per rispondere ai regolamenti della World Rally Car, la Corolla WRC ha un design basato sulla Toyota Corolla E110, ma con significative modifiche per migliorare le prestazioni su vari tipi di terreno. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore turbo da 2.0 litri a quattro cilindri in linea, derivato dal motore 3S-GTE. Potenza: Il motore era capace di produrre circa 300 cavalli, conforme ai regolamenti WRC di quell'epoca. Trasmissione e Trazione: Trazione Integrale: La Corolla WRC è dotata di un sistema di trazione integrale per garantire una trazione ottimale su diverse superfici. Cambio: Cambio sequenziale a sei marce, progettato per rispondere rapidamente alle esigenze dei piloti durante le gare. Ciclistica e Freni: Sospensioni: Sospensioni regolabili per adattarsi a diverse condizioni di gara, inclusi asfalto, ghiaia e neve. Freni: Freni a disco ventilati con sistemi avanzati di raffreddamento per prevenire il surriscaldamento durante le competizioni. Il Rally di Monza 2003 Contesto Storico: Evento: Il Rally di Monza è un evento annuale di rally che si tiene all'Autodromo Nazionale di Monza, famoso per il suo mix di prove speciali su asfalto e tratti su sterrato all'interno del parco. Anno: Nel 2003, il Rally di Monza ha visto la partecipazione di diverse auto da rally, tra cui la Toyota Corolla WRC. Questo evento, pur non facendo parte del calendario ufficiale WRC, attira sempre grande attenzione per la partecipazione di piloti di alto livello e vetture iconiche. Prestazioni: Risultati: La Toyota Corolla WRC, pur essendo già una vettura fuori produzione ufficiale nel 2003, ha continuato a dimostrare la sua competitività nelle gare locali grazie alle sue ottime prestazioni e alla robustezza del suo progetto. Importanza Storica e Eredità Contributo al Motorsport: Successi: La Toyota Corolla WRC ha ottenuto successi significativi durante la sua carriera nel WRC, contribuendo al prestigio del marchio Toyota nel mondo dei rally. Evoluzione: Ha rappresentato una fase importante nello sviluppo delle vetture da rally di Toyota, preparando il terreno per i successivi modelli come la Yaris WRC. Popolarità: Icona: La Corolla WRC è considerata un'icona tra gli appassionati di rally, grazie alla sua combinazione di prestazioni, affidabilità e design innovativo. Continuo Utilizzo: Anche dopo la fine del suo ciclo di vita ufficiale nel WRC, la Corolla WRC ha continuato a essere utilizzata in competizioni minori e eventi speciali, mantenendo viva la sua leggenda. Conclusione La Toyota Corolla WRC "2003 Rally Monza" rappresenta una delle tante apparizioni di una vettura leggendaria nel panorama rallystico internazionale. Pur non gareggiando più nel WRC ufficiale, la sua partecipazione al Rally di Monza 2003 dimostra la durabilità e la popolarità continua di questa vettura tra i piloti e gli appassionati. La Corolla WRC rimane una delle auto da rally più iconiche della sua epoca, con un'eredità che continua a influenzare il mondo del motorsport.  

 
60,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
StuH 42 Ausf. G 1/72 - MINIART 72114
SKU MINA72114
Brand MINIART
Scale: 1/72
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit StuH 42 Ausf. G Early Prod. May-June 1943 in scala 1/72 - Modello Miniart.- MODELLO ALTAMENTE DETTAGLIATO- PARTI IN PLASTICA TRASPARENTE INCLUSE- PARTI FOTOINCISE INCLUSE- FOGLIO DECALCOMANIE PER 4 OPZIONI Lo StuH 42 Ausf. G Early Production (Maggio-Giugno 1943) è una variante del semovente d'artiglieria tedesco utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale. Derivato dallo Sturmgeschütz III (StuG III), lo StuH 42 è stato sviluppato per fornire supporto di fuoco indiretto alle unità di fanteria, principalmente attraverso il bombardamento di postazioni nemiche fortificate. Caratteristiche Principali dello StuH 42 Ausf. G Progettazione e Costruzione: Origini: Prodotto dalla Alkett, lo StuH 42 (Sturmhaubitze 42) fu sviluppato per combinare la piattaforma del carro StuG III con un obice. Scopo: Progettato per il supporto d'artiglieria alla fanteria, specialmente contro postazioni nemiche ben fortificate e obiettivi a medio raggio. Design e Configurazione: Scafo: Basato sullo scafo del Panzer III, lo stesso utilizzato per lo StuG III. Torretta: Non aveva una torretta rotante, ma un cannone montato in casamatta con un limitato campo di tiro laterale. Armamento: Obice: Equipaggiato con un obice da 10,5 cm leFH 18/1 L/28, progettato per sparare proiettili esplosivi ad alto potere distruttivo. Mitigazione del Rinculo: Dotato di un freno di bocca per ridurre il rinculo. Mitragliatrici: Una mitragliatrice MG 34 o MG 42 montata sul tetto per la difesa contro la fanteria e gli attacchi aerei. Variante Early Production (Maggio-Giugno 1943): Produzione: Le prime versioni dello StuH 42 furono prodotte tra maggio e giugno 1943. Caratteristiche Specifiche: Le varianti di produzione iniziale presentavano alcuni cambiamenti minori e migliorie rispetto ai modelli successivi, come modifiche alla protezione dell'equipaggio e ai sistemi di visione. Ruolo Operativo Contesto Storico: Impiego: Utilizzato principalmente dalle divisioni di fanteria e dalle unità di artiglieria d'assalto della Wehrmacht. Teatri di Guerra: Impiegato su vari fronti, compresi il fronte orientale e occidentale, dove la necessità di supporto di artiglieria mobile era cruciale. Ruolo Operativo: Supporto di Fuoco: Forniva supporto d'artiglieria alle truppe di fanteria, bombardando postazioni nemiche, trincee e fortificazioni. Combattimento Urban: Particolarmente utile nelle battaglie urbane e negli assalti a posizioni ben difese. Prestazioni e Affidabilità Prestazioni: Calibro e Potenza di Fuoco: L'obice da 10,5 cm era capace di infliggere danni significativi a strutture nemiche e veicoli corazzati leggeri. Velocità e Mobilità: Basato sul telaio del Panzer III, lo StuH 42 aveva una mobilità accettabile per le operazioni di supporto di fanteria. Corazza e Protezione: Corazza Frontale: Spessa e inclinata per offrire una protezione efficace contro i proiettili nemici. Protezione dell'Equipaggio: Maggiore protezione rispetto ai modelli precedenti, specialmente nelle prime versioni di produzione. Comparazione: Versatilità: Meno versatile dei carri armati principali come il Panzer IV, ma estremamente efficace nel ruolo di supporto d'artiglieria. Limitazioni: La mancanza di una torretta rotante limitava la sua capacità di rispondere rapidamente ai bersagli in movimento. Conclusione Il StuH 42 Ausf. G Early Production (Maggio-Giugno 1943) è stato uno strumento cruciale per la Wehrmacht durante la Seconda Guerra Mondiale, fornendo un supporto di fuoco potente e mobile alle truppe di fanteria. Con il suo obice da 10,5 cm, era particolarmente efficace contro le fortificazioni nemiche e in combattimenti urbani. Sebbene avesse alcune limitazioni in termini di versatilità e mobilità rispetto ai carri armati tradizionali, il suo ruolo specializzato lo rese un componente importante delle forze corazzate tedesche.  

 
25,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
OH-6D Shark Teeth 1/48 - HASEGAWA 07531
SKU HAS-07531
Brand HASEGAWA
Scale: 1/48
Nation: United States of America
Period: Vietnam
Type: Aircraft
Category Kit

Kit elicottero OH-6D `Shark Teeth´ Limited Edition in scala 1/48 - Modello Hasegawa. L'OH-6D "Shark Teeth" è una versione particolare dell'elicottero OH-6 Cayuse, noto anche come "Loach" (Light Observation Aircraft), usato principalmente durante la guerra del Vietnam. La designazione OH-6D si riferisce a una variante specifica di questo elicottero, mentre "Shark Teeth" è un soprannome che si riferisce al design della verniciatura del velivolo. Caratteristiche dell'OH-6D Designazione e Ruolo: OH-6 Cayuse: L'OH-6 è un elicottero leggero da osservazione progettato da Hughes Aircraft per svolgere compiti di ricognizione e supporto in ambienti di guerra. È stato ampiamente utilizzato durante la guerra del Vietnam. OH-6D: La designazione "D" indica una versione migliorata dell'OH-6, con aggiornamenti nelle prestazioni e nelle capacità. Specifiche Tecniche: Motore: Equipaggiato con un motore a turbina da circa 350-400 cavalli, a seconda della configurazione specifica. Velocità: Può raggiungere una velocità massima di circa 250 km/h (155 mph). Autonomia: L'autonomia varia ma è generalmente intorno ai 350-400 km (220-250 miglia). Armamento e Equipaggiamento: Armamento: A seconda della configurazione, l'OH-6D può essere armato con mitragliatrici leggere, razzi o persino missili guidati, sebbene la versione "Shark Teeth" possa essere più orientata all'uso non armato o leggero. Equipaggiamento: Equipaggiato con sistemi di comunicazione e di navigazione avanzati per il tempo, nonché strumenti di osservazione e ricognizione. "Shark Teeth" Camouflage Design Camouflage: Aspetto: Il soprannome "Shark Teeth" deriva dalla particolare decorazione della verniciatura del velivolo, che presenta un motivo a denti di squalo sul muso dell'elicottero. Questo design non solo ha uno scopo estetico, ma può anche avere una funzione psicologica, intimidendo i nemici e rendendo l'elicottero più riconoscibile. Storia: Questo tipo di verniciatura è diventato popolare durante la guerra del Vietnam e in altri conflitti per il suo aspetto distintivo e il suo effetto visivo sul campo di battaglia. Funzione e Impiego: Impiego: Gli elicotteri con questa verniciatura erano principalmente utilizzati per missioni di ricognizione, osservazione e, talvolta, per compiti di attacco leggero. Riconoscibilità: Il design "Shark Teeth" aiutava a identificare rapidamente l'elicottero come un velivolo alleato e a migliorare il morale delle truppe. Importanza e Eredità Ruolo nella Guerra del Vietnam: Utilizzo: L'OH-6 Cayuse era fondamentale per le operazioni di ricognizione e per il supporto diretto delle truppe durante la guerra del Vietnam. La sua agilità e capacità di operare a bassa quota lo rendevano particolarmente utile in tali ambienti. Eredità: Collezionismo: Gli esemplari restaurati dell'OH-6D "Shark Teeth" sono ricercati dai collezionisti e dai musei per la loro importanza storica e il loro design distintivo. Influenza: Il design "Shark Teeth" è diventato iconico e ha influenzato le verniciature di altri velivoli militari e civili. Conclusione L'OH-6D "Shark Teeth" è una versione dell'elicottero OH-6 Cayuse che si distingue per la sua verniciatura distintiva e per il suo ruolo nelle operazioni di ricognizione e supporto durante la guerra del Vietnam. Il design "Shark Teeth" non solo aggiunge un elemento di identificazione e intimidazione, ma rappresenta anche una parte importante della storia militare dell'epoca.  

 
49,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Mirage III 1/48 - ITALERI 2816
SKU ITA-2816
Brand ITALERI
Scale: 1/48
Nation: France
Period: Modern
Type: Aircraft
Category Kit

 Kit aereo Mirage III in scala 1/48 - Modello Italeri.DECAL PER 4 VERSIONI - FOGLIO ISTRUZIONI A COLORI Il Dassault Mirage III è un caccia supersonico multiruolo francese sviluppato e prodotto dalla Dassault Aviation negli anni '50. È noto per essere uno dei primi aerei da combattimento in grado di raggiungere velocità superiori a Mach 2. Il Mirage III è stato ampiamente utilizzato da numerose forze aeree in tutto il mondo ed è diventato uno dei caccia più iconici della Guerra Fredda. Caratteristiche Principali del Mirage III Progettazione e Costruzione: Origini: Progettato nei primi anni '50 in risposta a una specifica del governo francese per un caccia leggero supersonico. Il primo volo del prototipo avvenne nel 1956. Entrata in Servizio: Il Mirage III entrò in servizio con l'Aeronautica Militare Francese (Armée de l'Air) nel 1961. Design e Configurazione: Struttura: Monoplano a delta, con ali a forma di delta senza piani di coda orizzontali, caratteristica che conferisce eccellenti prestazioni ad alta velocità. Materiali: Costruito principalmente in lega di alluminio, con alcune parti in acciaio e titanio per resistere alle alte temperature generate durante il volo supersonico. Motorizzazione: Motore: Equipaggiato con un motore a reazione Snecma Atar 9, che fornisce una spinta notevole con postcombustione. Prestazioni: Capace di raggiungere una velocità massima di oltre Mach 2 (circa 2.336 km/h) e un'autonomia di combattimento di circa 1.200 km. Avionica e Sistemi di Missione: Radar: Dotato di radar Cyrano I per l'intercettazione e la navigazione. Strumentazione: Avionica relativamente avanzata per l'epoca, con sistemi di guida e controllo del fuoco integrati. Armamento: Cannoni: Armato con due cannoni DEFA da 30 mm montati nel muso. Missili: Capacità di trasportare missili aria-aria come il Matra R530 e missili aria-superficie. Bombe e Razzi: Può essere configurato per trasportare bombe convenzionali, razzi e altre munizioni per missioni di attacco al suolo. Ruolo Operativo Contesto Storico: Impiego: Utilizzato principalmente come intercettore e caccia multiruolo, ma anche per missioni di attacco al suolo e ricognizione. Teatri di Guerra: Ha partecipato a numerosi conflitti, tra cui la Guerra dei Sei Giorni (1967) e la Guerra dello Yom Kippur (1973), dove è stato utilizzato con successo dalle forze aeree israeliane. Varianti: Mirage IIIE: Variante multiruolo con avionica migliorata e maggiore capacità di carburante. Mirage IIIC: Versione intercettore con armamento aria-aria e capacità di alta velocità. Mirage IIIR: Variante da ricognizione con telecamere al posto del radar. Prestazioni e Affidabilità Prestazioni: Velocità: Una delle prime caratteristiche che ha reso famoso il Mirage III è la sua capacità di raggiungere velocità supersoniche superiori a Mach 2. Manovrabilità: Eccellente manovrabilità a quote elevate, grazie al design a delta che offre un equilibrio tra velocità, stabilità e capacità di carico. Affidabilità: Robustezza: Considerato un aereo robusto e affidabile, capace di operare in una varietà di condizioni ambientali e operative. Manutenzione: Progettato per essere relativamente facile da mantenere e riparare, anche in condizioni di campo. Comparazione: Confronto con Contemporanei: Rispetto ad altri caccia dell'epoca come l'F-4 Phantom II e il MiG-21, il Mirage III era noto per la sua eccellente combinazione di velocità, manovrabilità e versatilità operativa. Conclusione Il Dassault Mirage III è stato un pilastro delle forze aeree di molti paesi durante la Guerra Fredda, grazie alle sue eccellenti prestazioni supersoniche, manovrabilità e capacità multiruolo. Con una carriera operativa che ha visto numerosi conflitti e adattamenti tecnologici, il Mirage III ha lasciato un'impronta significativa nella storia dell'aviazione militare e continua ad essere ricordato come uno dei caccia più iconici e influenti del XX secolo.  

 
37,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Lamborghini Miura P400 1968 ACP GP 1/24 - HASEGAWA 20683
SKU HAS-20683
Brand HASEGAWA
Scale: 1/24
Nation: Italy
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

Kit auto Lamborghini Miura P400 1968 ACP GP in scala 1/24 - Modello Hasegawa. La Lamborghini Miura P400 1968 ACP GP è una versione della famosa Lamborghini Miura P400, una delle supercar più iconiche e rivoluzionarie della storia dell'automobilismo. La Miura è stata prodotta dalla casa automobilistica italiana Lamborghini tra il 1966 e il 1973 e ha stabilito nuovi standard per le auto sportive ad alte prestazioni. Caratteristiche Principali della Lamborghini Miura P400 Progettazione e Costruzione: Origini: La Miura P400, dove "P" sta per "Posteriore" (per il motore posteriore) e "400" si riferisce alla cilindrata di 4 litri, è stata introdotta nel 1966. Design: Il design della Miura è stato curato da Marcello Gandini presso la Carrozzeria Bertone. È famosa per le sue linee sinuose e aggressive, che hanno stabilito nuovi standard estetici nel design automobilistico. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore V12 da 4.0 litri, montato trasversalmente dietro i sedili anteriori. Potenza: Il motore della P400 eroga circa 350 cavalli, permettendo alla vettura di raggiungere velocità elevate e offrire prestazioni straordinarie. Prestazioni: Velocità Massima: La Miura P400 può raggiungere una velocità massima di circa 280 km/h, rendendola una delle auto più veloci della sua epoca. Accelerazione: È in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in circa 6,7 secondi, un tempo impressionante per il periodo. Telaio e Sospensioni: Telaio: Il telaio è un monoscocca in acciaio, progettato per offrire una combinazione di leggerezza e rigidità. Sospensioni: Le sospensioni indipendenti su tutte le ruote garantiscono una maneggevolezza eccellente e una guida confortevole. 1968 ACP GP Contesto Storico: ACP GP: Il termine "ACP GP" può riferirsi a eventi specifici o personalizzazioni legate a gare o competizioni. Tuttavia, non è un riferimento comunemente associato alla Miura, e potrebbe indicare una particolare configurazione o una specifica partecipazione a un evento di quel periodo. Significato Storico: Eventi e Competizioni: Se la Miura P400 del 1968 è associata a una particolare competizione o evento (come il Grand Prix di un'organizzazione specifica), ciò potrebbe indicare una versione speciale o una personalizzazione per le corse. Personalizzazioni: La Lamborghini Miura è stata spesso soggetta a personalizzazioni per i proprietari più esigenti, e alcune versioni possono avere configurazioni uniche. Importanza e Eredità Innovazione: Design Innovativo: La Miura è considerata una delle prime supercar con motore centrale posteriore, un layout che è diventato lo standard per le auto sportive ad alte prestazioni. Impatto sul Mercato: Ha stabilito nuovi standard in termini di prestazioni, design e lusso, influenzando profondamente il design delle auto sportive successive. Icona Culturale: Popolarità: La Miura è diventata un'icona culturale, amata non solo per le sue prestazioni ma anche per la sua bellezza e il suo fascino. Collezionismo: Oggi, la Miura è una delle auto classiche più ricercate dai collezionisti, con valori che continuano a salire nelle aste di tutto il mondo. Conclusione La Lamborghini Miura P400 1968 ACP GP rappresenta una delle versioni di un'auto che ha definito un'era nel mondo delle supercar. Con il suo design rivoluzionario, le sue prestazioni mozzafiato e la sua eredità duratura, la Miura continua a essere una delle vetture più ammirate e influenti nella storia dell'automobilismo. Se "ACP GP" si riferisce a una specifica personalizzazione o evento, ciò aggiunge ulteriore fascino e unicità a un'auto già iconica.  

 
56,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Lamborghini Jota SVR 1/24 - HASEGAWA 20472
SKU HAS-20472
Brand HASEGAWA
Scale: 1/24
Nation: Italy
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

Kit auto Lamborghini Jota SVR con la figura di una ragazza italiana in scala 1/24 - Modello Hasegawa.  La Lamborghini Jota SVR è una versione speciale e altamente modificata della Lamborghini Miura, uno dei modelli più iconici e rivoluzionari nella storia delle supercar. La Jota è una variante unica della Miura, sviluppata con l'intenzione di creare una versione da corsa estremamente prestante e leggera. Storia e Sviluppo Origini della Lamborghini Miura: La Lamborghini Miura è stata prodotta tra il 1966 e il 1973 e ha rivoluzionato il concetto di supercar grazie al suo design innovativo con motore centrale posteriore. La Miura è stata progettata da Gian Paolo Dallara e Paolo Stanzani, con il design della carrozzeria curato da Marcello Gandini di Bertone. Creazione della Jota: Nel 1970, l'ingegnere di Lamborghini, Bob Wallace, sviluppò una versione estrema della Miura chiamata Miura Jota. La Jota era una versione sperimentale e unica, destinata a competizioni di endurance. La Jota presentava numerosi miglioramenti rispetto alla Miura standard, tra cui una carrozzeria alleggerita, sospensioni riviste e un motore potenziato. La Jota SVR: Dopo la creazione della Miura Jota, alcuni clienti Lamborghini desiderarono una versione simile per l'uso stradale. Questo portò alla nascita della Lamborghini Miura SVR. La Miura SVR è stata costruita sulla base della Miura SV, la versione finale e più evoluta della Miura. È stata ulteriormente modificata per avvicinarsi alle specifiche della Jota originale. Caratteristiche Tecniche Motore: Tipo: V12 da 4.0 litri. Potenza: Potenziato rispetto alla Miura SV standard, con una potenza che si avvicina a quella della Jota, circa 440 cavalli. Carrozzeria e Telaio: Materiali Leggeri: La Jota SVR utilizza materiali leggeri per ridurre il peso, inclusa una carrozzeria in alluminio e fibra di vetro. Design: Modifiche aerodinamiche significative rispetto alla Miura standard, con prese d'aria maggiorate, spoiler e altre aggiunte aerodinamiche per migliorare la stabilità alle alte velocità. Sospensioni e Freni: Sospensioni: Sospensioni riviste per una migliore tenuta di strada e prestazioni in pista. Freni: Freni potenziati per garantire una frenata efficace nelle condizioni di gara. Importanza Storica e Eredità Unicità: La Lamborghini Miura Jota originale era un esemplare unico, e solo un numero molto limitato di Miura SVR è stato prodotto, rendendole estremamente rare e ricercate dai collezionisti. La Jota SVR rappresenta il culmine della Miura in termini di prestazioni e tecnologia applicata alla strada. Influenza nel Motorsport: Sebbene la Jota originale fosse destinata alle corse, la SVR ha portato alcune di queste innovazioni sulle strade, influenzando la direzione futura delle supercar Lamborghini. Conclusione La Lamborghini Jota SVR è una delle versioni più rare e speciali della Lamborghini Miura, con modifiche significative che ne migliorano le prestazioni e l'aerodinamica. Questa vettura è il risultato di una combinazione tra il desiderio di Lamborghini di creare una macchina da corsa estrema e la domanda dei clienti per una versione stradale altamente prestazionale. La Jota SVR continua a essere una delle auto più desiderate dai collezionisti e dagli appassionati di Lamborghini per la sua storia unica e le sue straordinarie capacità.  

 
54,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
F-86F Sabre Asso della Guerra di Corea 1/48 - HASEGAWA 07532
SKU HAS-07532
Brand HASEGAWA
Scale: 1/48
Nation: United States of America
Period: Guerra di Corea
Type: Aircraft
Category Kit

Kit aereo F-86F Sabre Asso della Guerra di Corea in scala 1/48 - Modello Hasegawa. Il F-86F Sabre "Asso della Guerra di Corea" si riferisce a una versione specifica del North American F-86 Sabre, un jet da caccia a reazione utilizzato durante la Guerra di Corea. L'appellativo "Asso della Guerra di Corea" si riferisce ai piloti di F-86F che hanno ottenuto un notevole successo nel conflitto, diventando aces, ovvero piloti con cinque o più vittorie aeree confermate. Caratteristiche del F-86F Sabre Progettazione e Storia: Origine: Il North American F-86 Sabre è stato uno dei caccia a reazione più significativi della Guerra di Corea. Progettato da North American Aviation, è stato il primo caccia a reazione a ottenere una significativa superiorità aerea durante il conflitto. Versione F: La versione F è un miglioramento della serie Sabre, con un motore potenziato, sistemi avionici avanzati e una fusoliera modificata rispetto ai modelli precedenti. Specifiche Tecniche: Motore: Equipaggiato con il motore a reazione General Electric J47, che fornisce una potenza di circa 5.200 libbre di spinta. Velocità: Può raggiungere una velocità massima di circa 1.070 km/h (665 mph) a livello del mare. Armamento: Solitamente armato con sei mitragliatrici Browning M3 da 12,7 mm e razzi o bombe sotto le ali, a seconda della missione. Ruolo e Utilizzo: Ruolo: L'F-86F era principalmente utilizzato come caccia da superiorità aerea e intercettore. Era progettato per combattere contro i caccia a reazione MiG-15 dell'Unione Sovietica, che erano i principali avversari durante la Guerra di Corea. Prestazioni: Era noto per la sua manovrabilità e velocità, rendendolo un avversario temibile in dogfight (combattimenti aerei ravvicinati). "Asso della Guerra di Corea" Piloti Aces: Definizione: Un asso è un pilota da caccia che ha abbattuto cinque o più aerei nemici. Durante la Guerra di Corea, diversi piloti di F-86 Sabre raggiunsero lo status di asso, dimostrando l'efficacia e la superiorità del Sabre nel combattimento aereo. Esempi Famosi: Alcuni dei piloti più noti includono il Maggiore Robert S. Johnson e il Capitano Joseph C. McConnell Jr., che hanno ottenuto numerose vittorie aeree con l'F-86. Contributo alla Guerra di Corea: Superiorità Aerea: Gli F-86F Sabre giocarono un ruolo cruciale nel mantenere la superiorità aerea delle forze delle Nazioni Unite contro le forze nordcoreane e cinesi. Bilanciamento del Conflitto: I piloti di Sabre furono fondamentali nel contrastare i MiG-15, contribuendo a un equilibrio di potere aereo durante la guerra. Importanza Storica e Eredità Eredità del F-86F Sabre: Innovazione: Il F-86F rappresentava una delle prime realizzazioni dell'aviazione a reazione, con innovazioni come il profilo alare a freccia che migliorava la manovrabilità e la velocità. Storia: Il successo del Sabre nella Guerra di Corea ha stabilito standard per i futuri caccia a reazione e ha dimostrato l'importanza della superiorità aerea nei conflitti moderni. Collezionismo e Riconoscimento: Musei e Collezioni: Esempi dell'F-86F Sabre sono esposti in musei di aviazione in tutto il mondo, e il velivolo è ricordato come un simbolo della Guerra di Corea e dell'evoluzione dell'aviazione militare. Conclusione Il F-86F Sabre "Asso della Guerra di Corea" è una versione avanzata di uno dei caccia a reazione più significativi della Guerra di Corea. Con il suo design innovativo e il successo sul campo di battaglia, l'F-86F ha giocato un ruolo cruciale nel conflitto, e il titolo "Asso" si riferisce ai piloti che hanno dimostrato un'eccezionale abilità e successo nel combattimento aereo. La sua eredità è testimoniata dalla sua importanza storica e dal riconoscimento che continua a ricevere nei musei e nelle collezioni di tutto il mondo.  

 
52,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
F-35C Lightning II 1/72 - ITALERI 1469
SKU ITA-1469
Brand ITALERI
Scale: 1/72
Nation: United States of America
Period: Modern
Type: Aircraft
Category Kit

Kit aereo F-35C Lightning II in scala 1/72 - Modello Italeri.SUPER DECAL PER 4 VERSIONI - PEZZI PER CONFIGURAZIONE ''BEAST MODE'' - NUOVA MASCHERA ADESIVA PRETAGLIATA PER PANNELLATURE RAM   L'F-35C Lightning II è una variante del caccia multiruolo stealth di quinta generazione Lockheed Martin F-35 Lightning II, progettata specificamente per le operazioni della U.S. Navy (Marina degli Stati Uniti) sulle portaerei. Caratteristiche Principali dell'F-35C Lightning II Progettazione e Costruzione: Origini: Fa parte del programma Joint Strike Fighter (JSF), nato per sviluppare un caccia multiruolo avanzato per diverse forze armate statunitensi e alleate. Entrata in Servizio: L'F-35C ha raggiunto la capacità operativa iniziale (IOC) con la U.S. Navy nel 2019. Design e Configurazione: Struttura: Monoplano ad ala bassa con configurazione a coda singola, progettato per ridurre la sezione radar e aumentare la furtività. Ali: Ali più grandi e robuste rispetto alle altre varianti (F-35A e F-35B) per migliorare la manovrabilità a basse velocità e fornire una maggiore superficie di sollevamento per le operazioni di decollo e atterraggio sulle portaerei. Carrello d'Atterraggio: Progettato per resistere agli impatti degli appontaggi su portaerei, con un carrello d'atterraggio anteriore più robusto e un gancio d'arresto posteriore. Motorizzazione: Motore: Equipaggiato con un motore Pratt & Whitney F135, che fornisce una spinta elevata e affidabile con capacità di postcombustione. Velocità e Raggio d'Azione: Capacità di raggiungere velocità supersoniche e operare a lunghe distanze, con un'autonomia estesa grazie alla capacità di trasportare più carburante rispetto alle altre varianti. Avionica e Sistemi di Missione: Sensori e Furtività: Equipaggiato con sensori avanzati e una suite di guerra elettronica, radar AN/APG-81 AESA, e un sistema di fusione dei dati che integra le informazioni provenienti da vari sensori per fornire una consapevolezza situazionale superiore. Sistema di Visione: Dispone di un sistema di visione distribuita (DAS) e un display montato sul casco (HMD) per il pilota, che consente la visualizzazione delle informazioni critiche direttamente sul visore del casco. Armamento: Interno ed Esterno: Capace di trasportare armi sia nei vani interni, per mantenere la furtività, sia sui piloni esterni per missioni che richiedono una maggiore capacità di carico bellico. Armi Tipiche: Missili aria-aria, aria-superficie, bombe a guida di precisione, e un cannone GAU-22/A da 25 mm. Ruolo Operativo Contesto Storico: Missioni Primarie: Progettato per le operazioni di superiorità aerea, attacco al suolo, ricognizione, e missioni di soppressione delle difese aeree nemiche (SEAD). Utilizzo Navale: Ottimizzato per operare dalle portaerei della U.S. Navy, contribuendo alla proiezione di potenza aerea in aree remote e contese. Vantaggi Operativi: Stealth: Capacità di operare in ambienti contestati senza essere facilmente rilevato dai radar nemici. Multi-missione: Progettato per eseguire una vasta gamma di missioni, grazie alla sua versatilità e ai sistemi avanzati di missione. Networking: Funzionalità di fusione dei dati che consente l'integrazione delle informazioni con altre piattaforme militari, migliorando la coordinazione e l'efficacia operativa. Prestazioni e Affidabilità Prestazioni: Velocità: Può raggiungere velocità supersoniche, con una velocità massima di circa Mach 1.6. Autonomia: Autonomia operativa estesa grazie alla capacità di trasportare più carburante rispetto alle altre varianti F-35. Manovrabilità: Vantaggi: Le ali più grandi e la struttura rinforzata migliorano la manovrabilità a basse velocità, essenziale per le operazioni di decollo e atterraggio sulle portaerei. Comparazione: Confronto con Altre Varianti: Rispetto all'F-35A (variante dell'Air Force) e all'F-35B (variante dei Marines con capacità di decollo e atterraggio verticale), l'F-35C offre migliori prestazioni per le operazioni navali, con un maggiore raggio d'azione e capacità di trasporto di carburante. Conclusione L'F-35C Lightning II rappresenta un'avanzata piattaforma d'attacco e di superiorità aerea per la U.S. Navy, progettata per operare dalle portaerei e per affrontare le sfide delle moderne guerre aeree. Con le sue caratteristiche stealth, avionica avanzata, e capacità multi-missione, l'F-35C è un componente chiave della futura forza aerea navale degli Stati Uniti, capace di proiettare potenza e garantire la superiorità aerea in qualsiasi teatro operativo.

 
44,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Corazzata spaziale pirata Arcadia 1/1500 - HASEGAWA 64736
SKU HAS-64736
Brand HASEGAWA
Scale: 1/1500
Nation: Spazio
Period: Modern
Type: Serie TV/Anime
Category Kit

Kit corazzata spaziale pirata Arcadia Terza nave (variante) Attack Enhanced Type in scala 1/1500 - Modello Hasegawa. La Corazzata spaziale pirata Arcadia Terza nave (variante) Attack Enhanced Type è un'unità immaginaria dell'universo della serie di anime e manga "Capitan Harlock". Questo personaggio iconico è stato creato da Leiji Matsumoto e ha avuto un grande impatto nella cultura pop giapponese, influenzando molte opere di fantascienza e anime. Dettagli della Corazzata Arcadia Design e Aspetto: Nome Completo: Arcadia Terza nave (variante) Attack Enhanced Type. Descrizione: La Arcadia è una nave spaziale pirata, nota per il suo design distintivo che richiama le linee classiche delle navi spaziali con elementi gotici e retro-futuristici. Il design include una figura a forma di teschio sulla prua, simbolo della pirateria spaziale del Capitano Harlock. Tipo: La "Terza nave" indica che è una delle varianti o delle evoluzioni della nave principale di Harlock, con miglioramenti rispetto ai modelli precedenti. Specifiche e Capacità: Armamento: La variante "Attack Enhanced Type" suggerisce che questa nave è equipaggiata con armamenti avanzati e potenziati, inclusi cannoni laser, missili e altri sistemi d'arma per migliorare la sua capacità offensiva. Scafo e Protezione: La Arcadia è progettata con uno scafo resistente e avanzato, capace di sopportare attacchi nemici e affrontare battaglie spaziali intense. Velocità e Manovrabilità: La nave è altamente manovrabile e veloce, in grado di effettuare manovre evasive e attacchi rapidi grazie alle sue capacità avanzate. Ruolo e Funzione: Pirateria Spaziale: La Arcadia è il simbolo della pirateria spaziale del Capitano Harlock. La nave è utilizzata per combattere contro le forze oppressive e per affrontare nemici in battaglie spaziali. Missione: Come nave pirata, la Arcadia svolge missioni di guerriglia e sabotaggio contro i regimi tirannici, rappresentando un simbolo di ribellione e libertà. Evoluzione e Varianti: Prima e Seconda Nave: La Terza nave rappresenta una versione migliorata della Arcadia, che ha subito modifiche e aggiornamenti rispetto ai suoi predecessori. Le varianti successive migliorano le capacità della nave in risposta alle esigenze di battaglia e alle minacce incontrate. Modifiche: Le modifiche nella variante "Attack Enhanced Type" includono aggiornamenti nei sistemi d'arma, miglioramenti nei motori e nella difesa, rendendo la nave più letale e resistente. Contesto nell'Universo di Capitan Harlock: Capitan Harlock: Harlock è un pirata spaziale leggendario e il comandante della Arcadia. La nave è un'estensione della sua personalità e della sua lotta contro l'oppressione. Impatto: La Arcadia è diventata un simbolo iconico nell'universo di Leiji Matsumoto e rappresenta l'idealismo e la lotta per la libertà del Capitano Harlock. Conclusione La Corazzata spaziale pirata Arcadia Terza nave (variante) Attack Enhanced Type è una nave spaziale immaginaria con un design distintivo e avanzato, usata nel contesto della serie "Capitan Harlock". Rappresenta una delle evoluzioni della nave pirata del Capitano Harlock, con miglioramenti significativi nelle capacità offensive e difensive. La sua importanza nell'universo di Matsumoto è significativa, poiché simboleggia la resistenza contro l'oppressione e il desiderio di libertà.  

 
72,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Cannone ferroviario tedesco K5 Leopold 1/72 - HASEGAWA 30070
SKU HAS-30070
Brand HASEGAWA
Scale: 1/72
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Trains
Category Kit

  Kit cannone ferroviario tedesco K5 (E) Leopold Winter Camouflage con figura in scala 1/72 - Modello Hasegawa. Il Cannone ferroviario tedesco K5 (E) Leopold Winter Camouflage è un pezzo di artiglieria pesante progettato e utilizzato dalla Germania durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo cannone è noto per la sua dimensione imponente e la sua capacità di infliggere danni considerevoli, e la versione "Winter Camouflage" si riferisce al suo aspetto mimetico utilizzato durante le operazioni invernali. Caratteristiche del Cannone K5 (E) Leopold Progettazione e Costruzione: Origine: Il K5, noto anche come "Leopold," è stato progettato dalla Krupp, una delle principali aziende di armamenti tedesche. È un cannone ferroviario pesante che utilizza un treno ferroviario come piattaforma di movimento. Tipo: È un cannone ferroviario da 28 cm (280 mm) progettato per bombardamenti a lungo raggio. Era una delle armi d'artiglieria più potenti del suo tempo. Specifiche Tecniche: Calibro: 280 mm. Lunghezza della canna: Circa 21 metri. Peso: Il pezzo d'artiglieria e il treno pesano complessivamente oltre 200 tonnellate. Portata: Può sparare a distanze fino a 40 chilometri, a seconda del tipo di munizione utilizzato. Funzionalità e Operazioni: Movimento: Essendo montato su un treno ferroviario, il K5 può essere spostato lungo le linee ferroviarie. Tuttavia, il trasporto e il posizionamento richiedono una pianificazione e una logistica considerevoli. Caricamento e Sparo: Il cannone è alimentato manualmente e necessita di una squadra di artiglieri altamente specializzati per le operazioni di caricamento e sparo. Versione Winter Camouflage: Camouflage: Il "Winter Camouflage" si riferisce al pattern di verniciatura applicato al cannone per adattarsi all'ambiente invernale. Questa mimetizzazione aiuta a camuffare l'arma in ambienti nevosi o ghiacciati, rendendola meno visibile al nemico. Utilizzo: Questa versione era particolarmente utile durante le operazioni invernali sul fronte orientale, dove le condizioni climatiche rigide erano comuni. Importanza Storica e Eredità Ruolo Strategico: Artiglieria Pesante: Il K5 è stato utilizzato per bombardare obiettivi strategici e fortificazioni nemiche a lunga distanza, contribuendo significativamente alle operazioni tedesche durante la guerra. Limitazioni: Nonostante la sua potenza, il cannone ferroviario aveva delle limitazioni, tra cui la necessità di linee ferroviarie specifiche e le sue dimensioni ingombranti che lo rendevano difficile da nascondere e proteggere. Collezionismo e Rarità: Rarità: Oggi, i pezzi originali del K5 sono estremamente rari e sono considerati pezzi da collezione di valore storico. Alcuni esemplari possono essere trovati in musei e collezioni private. Eredità: La progettazione e la capacità del K5 rappresentano un esempio della tecnologia e dell'ingegneria militare tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Conclusione Il Cannone ferroviario tedesco K5 (E) Leopold Winter Camouflage è un esempio significativo dell'artiglieria pesante della Seconda Guerra Mondiale, noto per la sua potenza e per l'uso innovativo della ferrovia come piattaforma di tiro. La versione "Winter Camouflage" aggiunge un ulteriore livello di adattamento alle condizioni ambientali dell'epoca, dimostrando l'attenzione ai dettagli nella progettazione e nella strategia militare tedesca.  

 
53,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
AS.42 SAHARIANA 1/35 - ITALERI 6530
SKU ITA-6530
Brand ITALERI
Scale: 1/35
Nation: Italy
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit AS.42 SAHARIANA in scala 1/35 - Modello Italeri.DECAL PER 4 VERSIONI - PNEUMATICI IN GOMMA - CANNA IN METALLO - FOTOINCISO - PARTI PER 47/32 VERSIONE ALTERNATIVA  L'Autoblinda AS.42 "Sahariana" è un veicolo corazzato da ricognizione italiano utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu sviluppato dalla Fiat-Ansaldo per l'Esercito Italiano, specificamente per operazioni nel teatro nordafricano, caratterizzato da vaste aree desertiche. La "Sahariana" è nota per la sua capacità di operare efficacemente in ambienti desertici, grazie alla sua lunga autonomia e alla sua adattabilità alle condizioni difficili. Caratteristiche Principali dell'AS.42 "Sahariana" Progettazione e Costruzione: Origini: Sviluppata all'inizio degli anni '40, con l'entrata in servizio nel 1942. Costruttori: Progettata dalla Fiat-Ansaldo, una collaborazione tra Fiat, uno dei principali costruttori automobilistici italiani, e Ansaldo, un'importante azienda nel settore della difesa. Design e Configurazione: Carrozzeria: Design caratteristico con una carrozzeria aperta e scafo leggermente corazzato, per ridurre il peso e migliorare la mobilità. Equipaggio: Normalmente equipaggiata con un equipaggio di 5 uomini. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore a benzina Fiat SPA ABM 1 a 6 cilindri. Potenza: Il motore produce circa 100 cavalli, sufficienti per le esigenze del veicolo. Velocità: Può raggiungere una velocità massima di circa 84 km/h. Autonomia e Prestazioni: Autonomia: Notevole autonomia di circa 1.500 km, grazie ai serbatoi di carburante di grande capacità, essenziale per le lunghe operazioni nel deserto. Mobilità: Progettata per eccellenti capacità fuoristrada, con pneumatici larghi per affrontare le sabbie del deserto. Armamento: Armi Primarie: Generalmente armata con una mitragliatrice Breda M37 da 8 mm e/o una mitragliatrice pesante Breda M35 da 20 mm. Armi Secondarie: Spesso equipaggiata anche con fucili anticarro, mortai leggeri e altre armi leggere. Ruolo Operativo Contesto Storico: Teatro Nordafricano: Specificamente progettata per le esigenze del teatro nordafricano, dove le lunghe distanze e le difficili condizioni ambientali richiedevano veicoli con grande autonomia e affidabilità. Uso Tattico: Utilizzata principalmente per missioni di ricognizione, pattugliamento e raid dietro le linee nemiche. Utilizzo in Combattimento: Efficienza: La "Sahariana" si dimostrò molto efficace nelle operazioni mobili nel deserto, grazie alla sua velocità, autonomia e adattabilità. Reparti Famosi: Utilizzata dai reparti speciali italiani come il Raggruppamento Sahariano "Auto Sahariane", noto per le operazioni di lungo raggio e le incursioni in profondità nel territorio nemico. Importanza Storica Innovazione Tecnologica: Design: Rappresenta un esempio di design innovativo per le autoblinde del periodo, adattato specificamente alle condizioni desertiche. Autonomia: La grande autonomia e la capacità di operare in condizioni estreme la rendono un veicolo unico e avanzato per l'epoca. Impatto: Contributo Bellico: Ha avuto un ruolo significativo nelle operazioni militari italiane nel Nord Africa, contribuendo alle capacità di ricognizione e attacco rapido delle forze italiane. Conclusione L'Autoblinda AS.42 "Sahariana" è un esempio di ingegneria militare italiana adattata alle esigenze specifiche del combattimento nel deserto. Con la sua lunga autonomia, la capacità di operare in condizioni difficili e l'efficacia in ruoli di ricognizione e pattugliamento, la "Sahariana" ha lasciato un'impronta significativa nelle operazioni militari italiane durante la Seconda Guerra Mondiale, dimostrando l'importanza di progettare veicoli specializzati per teatri di guerra specifici.  

 
44,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Alfa Romeo Giulia 1600 Spider 1/24 - ITALERI 3668
SKU ITA-3668
Brand ITALERI
Scale: 1/24
Nation: Italy
Period: Modern
Type: Cars
Category Kit

Kit auto Alfa Romeo Giulia 1600 Spider in scala 1/24 - Modello Italeri.ISTRUZIONI A COLORI - MOTORE DETTAGLIATO - PARTI CROMATE E CAPOTE PER LA VERSIONE CHIUSA  L'Alfa Romeo Giulia 1600 Spider è un'auto sportiva convertibile prodotta dalla casa automobilistica italiana Alfa Romeo. Fa parte della famiglia delle Alfa Romeo Giulia, nota per il suo design elegante e le prestazioni sportive. Caratteristiche Principali dell'Alfa Romeo Giulia 1600 Spider Progettazione e Costruzione: Origini: La Giulia 1600 Spider è stata prodotta tra il 1962 e il 1965. È basata sulla precedente Alfa Romeo Giulietta Spider ma con aggiornamenti e miglioramenti meccanici. Design: Il design della Giulia 1600 Spider è stato curato da Pininfarina, una delle più celebri case di design automobilistico italiane. Design e Configurazione: Carrozzeria: Spider a due porte con tetto convertibile in tela. Il design è caratterizzato da linee eleganti e arrotondate, tipiche degli anni '60. Interni: Gli interni sono semplici ma eleganti, con finiture di alta qualità e un cruscotto sportivo. Motorizzazione: Motore: Equipaggiata con un motore a quattro cilindri in linea da 1.6 litri (1.570 cc), noto per la sua brillantezza e affidabilità. Potenza: Il motore sviluppa circa 92-112 cavalli a seconda della versione e dell'anno di produzione, permettendo buone prestazioni sportive. Trasmissione: Cambio manuale a cinque marce, che offre un'esperienza di guida coinvolgente e sportiva. Prestazioni: Velocità: La velocità massima si aggira intorno ai 175 km/h. Accelerazione: Buone capacità di accelerazione, grazie al peso relativamente leggero e al motore vivace. Sospensioni e Freno: Sospensioni: Anteriori indipendenti con molle elicoidali e ammortizzatori telescopici, posteriori con assale rigido, molle elicoidali e ammortizzatori telescopici. Freni: Freni a tamburo all'inizio della produzione, con successiva introduzione dei freni a disco anteriori in alcune versioni. Ruolo e Importanza Storica Contesto Storico: Periodo di Produzione: Costruita durante gli anni '60, un'epoca d'oro per le auto sportive italiane. Posizionamento di Mercato: Rivolta a un pubblico che cercava una vettura sportiva elegante e prestazionale, ma anche relativamente accessibile. Popolarità e Iconicità: Prestigio: Considerata una delle vetture più iconiche della storia di Alfa Romeo, amata per il suo stile e le sue prestazioni. Cinema e Cultura Popolare: Apparsa in vari film e serie TV, contribuendo alla sua fama internazionale. Evoluzione: Derivazioni: La Giulia 1600 Spider ha dato origine a diverse varianti e modelli successivi, contribuendo allo sviluppo della gamma Alfa Romeo Spider. Conclusione L'Alfa Romeo Giulia 1600 Spider è un'auto sportiva classica che incarna il meglio del design automobilistico italiano degli anni '60. Con il suo motore vivace, la linea elegante e le prestazioni dinamiche, è rimasta un'icona del marchio Alfa Romeo e un'auto molto apprezzata dai collezionisti e dagli appassionati di auto d'epoca. La Giulia 1600 Spider rappresenta un perfetto connubio di stile e sostanza, che continua a catturare l'immaginazione degli amanti delle automobili di tutto il mondo.  

 
40,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Taniche 20l tipo tedesco 1/24 - MINIART 24002
SKU MINA24002
Brand MINIART
Scale: 1/24
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Diorama
Category Kit

Taniche 20l tipo tedesco in scala 1/24 - Modello Miniart.Il kit contiene modelli di Jerrycan in scala 1:24.Decalcomanie e parti fotoincise sono incluse.

 
17,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
P-51B Mustang 1/72 - ARMA HOBBY 70069
SKU ARMH-70069
Brand ARMA HOBBY
Scale: 1/72
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

 Kit aereo da caccia P-51B Mustang in scala 1/72 - Modello Arma Hobby. Il P-51B Mustang è una variante del celebre caccia nordamericano P-51 Mustang, ampiamente utilizzato dalle forze aeree alleate durante la Seconda Guerra Mondiale. La serie Mustang è famosa per le sue eccellenti prestazioni, lunga autonomia e ruolo cruciale nella vittoria alleata. Caratteristiche Principali del P-51B Mustang Progettazione e Costruzione: Origini: Sviluppato dalla North American Aviation in risposta a una richiesta della RAF per un nuovo caccia. Il primo volo del prototipo, XP-51, avvenne nel 1940. Introduzione: Il P-51B entrò in servizio nel 1943, rappresentando una delle prime versioni ad alte prestazioni del Mustang. Design e Configurazione: Struttura: Monoplano ad ala bassa, costruito principalmente in metallo con una fusoliera stretta e aerodinamica. Cockpit: Equipaggiato con un abitacolo chiuso, dotato di un tettuccio "razorback" che limitava parzialmente la visibilità posteriore rispetto alle versioni successive con tettuccio a goccia. Motorizzazione: Motore: Equipaggiato con un motore Packard V-1650-3, una versione su licenza del Rolls-Royce Merlin 61, raffreddato a liquido. Prestazioni: Raggiungeva una velocità massima di circa 700 km/h e aveva un'autonomia operativa estesa fino a 2.200 km con serbatoi di carburante esterni. Armamento: Mitragliatrici: Armato con quattro mitragliatrici Browning M2 da 12,7 mm montate nelle ali. Punti di Attacco: Capacità di trasportare bombe e razzi per missioni di attacco al suolo, aumentando la sua versatilità. Ruolo Operativo Contesto Storico: Impiego: Utilizzato principalmente dall'USAAF (United States Army Air Forces) e dalla RAF (Royal Air Force). Giocò un ruolo cruciale nelle operazioni di scorta a lungo raggio per i bombardieri alleati. Teatri di Guerra: Operò principalmente in Europa, ma fu impiegato anche nel Pacifico e in altri teatri di guerra. Ruolo Operativo: Caccia di Superiorità Aerea: Progettato per ottenere e mantenere la superiorità aerea. Scorta ai Bombardieri: Grazie alla sua lunga autonomia, fu utilizzato per scortare i bombardieri alleati durante le incursioni profonde nel territorio nemico. Attacco al Suolo: Utilizzato anche per missioni di attacco al suolo contro obiettivi terrestri nemici. Prestazioni e Affidabilità Prestazioni: Velocità: Velocità massima di circa 700 km/h. Autonomia: Un'autonomia operativa di circa 2.200 km con serbatoi di carburante esterni, rendendolo ideale per missioni di scorta a lungo raggio. Manovrabilità: Vantaggi: Eccellente manovrabilità e prestazioni complessive, con un'ottima capacità di combattimento ad alta quota grazie al motore Merlin. Svantaggi: La visibilità posteriore era limitata a causa del design "razorback", che fu migliorato nelle versioni successive con il tettuccio a goccia. Comparazione: Contro i Concorrenti: Il P-51B era altamente competitivo rispetto ai caccia tedeschi e giapponesi, spesso superiore in termini di velocità, autonomia e manovrabilità. Conclusione Il P-51B Mustang è stato uno dei caccia più influenti e efficaci della Seconda Guerra Mondiale. Con il suo potente motore Merlin, eccellente manovrabilità e lunga autonomia, ha rivoluzionato le operazioni di scorta e combattimento aereo. Il P-51B ha contribuito significativamente al successo delle operazioni aeree alleate, rappresentando un simbolo di superiorità aerea durante il conflitto.  

 
43,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
P-39Q Airacobra 1/48 - ARMA HOBBY 40010
SKU ARMH-40010
Brand ARMA HOBBY
Scale: 1/48
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

Kit aereo da caccia statunitense P-39Q Airacobra in scala 1/48 - Modello Arma Hobby. Il P-39Q Airacobra è una variante del caccia statunitense Bell P-39 Airacobra, utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale. Progettato dalla Bell Aircraft Corporation, il P-39 è noto per il suo design unico, che include il motore montato centralmente dietro la cabina di pilotaggio e l'elica spinta tramite un albero di trasmissione che passava sotto il pavimento del pilota. Caratteristiche Principali del P-39Q Airacobra Progettazione e Costruzione: Origini: Il P-39 fu progettato alla fine degli anni '30 e introdotto nel 1940. Design Unico: Il motore montato centralmente migliorava la manovrabilità, bilanciando il peso attorno al centro di gravità. Design e Configurazione: Struttura: Monoplano ad ala bassa, con una fusoliera elegante e aerodinamica. Motore: Equipaggiato con un motore Allison V-1710 a 12 cilindri, raffreddato a liquido. Armamento: Cannone: Un cannone M4 da 37 mm montato nel muso, sparante attraverso il mozzo dell'elica. Mitragliatrici: Due mitragliatrici Browning M2 da 12,7 mm montate nel muso, e in alcune varianti Q, due mitragliatrici da 12,7 mm aggiuntive montate nelle ali. Punti di Attacco: Capacità di trasportare bombe e razzi per missioni di attacco al suolo. Variante Q: Caratteristiche: La variante Q era l'ultima e più numerosa versione del P-39. Le migliorie rispetto alle versioni precedenti includevano l'armamento migliorato con mitragliatrici da 12,7 mm e modifiche all'armatura e al serbatoio del carburante. Ruolo Operativo Contesto Storico: Impiego: Utilizzato da diverse forze aeree alleate, tra cui la USAAF (United States Army Air Forces), la RAF (Royal Air Force) britannica e l'aeronautica sovietica. Lend-Lease: Numerosi P-39 furono forniti all'Unione Sovietica tramite il programma Lend-Lease, dove divennero molto apprezzati. Ruolo Operativo: Caccia: Progettato principalmente come caccia, il P-39Q era utilizzato per la superiorità aerea. Attacco al Suolo: Equipaggiato per missioni di attacco al suolo grazie alla sua robustezza e alla potenza del cannone da 37 mm. Intercettazione: Utilizzato per intercettare e abbattere aerei nemici. Prestazioni e Affidabilità Prestazioni: Velocità: Velocità massima di circa 580 km/h a livello del mare. Autonomia: Un'autonomia operativa di circa 850 km, variabile in base al carico bellico e al profilo della missione. Manovrabilità: Vantaggi: La configurazione del motore montato centralmente migliorava la manovrabilità e l'equilibrio, rendendolo efficace in combattimenti ravvicinati. Svantaggi: L'assenza di un compressore meccanico ad alte prestazioni limitava le prestazioni ad alta quota, rendendolo meno efficace contro i caccia nemici a quote superiori. Comparazione: Contro i Concorrenti: Il P-39Q era competitivo a bassa e media quota, ma soffriva contro caccia più moderni e meglio equipaggiati ad alta quota. Conclusione Il P-39Q Airacobra è stato uno degli aerei da caccia più distintivi e innovativi della Seconda Guerra Mondiale. Il suo design unico e il potente armamento lo resero efficace in vari ruoli, specialmente nelle missioni di attacco al suolo. Sebbene avesse alcune limitazioni, come le prestazioni ad alta quota, il P-39Q ha lasciato un'impronta significativa nella storia dell'aviazione militare, particolarmente apprezzato nell'aeronautica sovietica durante il conflitto.  

 
47,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
StuH 42 & StuG III Ausf. G 1/35 - TAKOM 8017
SKU TKM-8017
Brand TAKOM MODEL
Scale: 1/35
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Veicoli Militari
Category Kit

Kit StuH 42 & StuG III Ausf. G Mid Production 2 in 1 in scala 1/35 - Modello Takom. Il StuH 42 (Sturmhaubitze 42) e il StuG III Ausf. G sono due varianti di cannoni d'assalto tedeschi utilizzati durante la Seconda Guerra Mondiale. Entrambi derivano dallo stesso telaio e sono stati prodotti in numerose varianti, tra cui la versione di produzione media (mid production) del StuG III Ausf. G. StuH 42 (Sturmhaubitze 42) Progettazione e Costruzione: Origini: Sviluppato a partire dal 1942 come risposta alla necessità di un veicolo d'assalto con capacità di supporto di fuoco indiretto. Scopo: Progettato per fornire supporto di artiglieria mobile alle truppe di fanteria. Design e Configurazione: Struttura: Basato sul telaio del Panzer III, come il resto della famiglia StuG. Armamento: Equipaggiato con un obice StuH 40 da 105 mm (10,5 cm), capace di sparare proiettili ad alto esplosivo (HE) per supporto di fanteria. Corazzatura: Corazzatura frontale di circa 80 mm, con spessori variabili sui lati e sul retro per bilanciare protezione e mobilità. Ruolo Operativo: Supporto di Fanteria: Usato principalmente per il supporto della fanteria, fornendo fuoco di artiglieria mobile per eliminare postazioni nemiche, fortificazioni e fanteria nemica. Versatilità: Capacità di ingaggiare bersagli sia diretti che indiretti, rendendolo versatile nel campo di battaglia. StuG III Ausf. G Mid Production Progettazione e Costruzione: Origini: Il StuG III Ausf. G è l'ultima e più numerosa variante della serie StuG III, prodotta a partire dalla fine del 1942. Evoluzione: La versione mid production (produzione media) del Ausf. G presenta miglioramenti rispetto ai modelli precedenti in termini di protezione e armamento. Design e Configurazione: Struttura: Telaio del Panzer III, ma con modifiche per ottimizzare l'armamento e la protezione. Armamento: Dotato di un cannone StuK 40 L/48 da 75 mm, capace di ingaggiare carri armati nemici e bersagli corazzati con proiettili perforanti. Corazzatura: Spessa corazzatura frontale, spesso migliorata con l'aggiunta di "Schürzen" (gonne corazzate) per proteggere i fianchi contro i proiettili anticarro a carica cava. Versioni Mid Production: Includeva aggiornamenti come il miglioramento delle cupole del comandante e l'incremento della protezione balistica. Ruolo Operativo: Cacciacarri: Progettato per ingaggiare e distruggere carri armati nemici, grazie al potente cannone da 75 mm. Supporto di Fanteria: Utilizzato anche per il supporto della fanteria, grazie alla capacità di colpire fortificazioni e postazioni nemiche. Versatilità: La combinazione di potenza di fuoco e protezione lo rendeva uno dei veicoli d'assalto più efficaci della Wehrmacht. Conclusione Il StuH 42 e il StuG III Ausf. G Mid Production rappresentano due delle varianti più significative dei cannoni d'assalto tedeschi della Seconda Guerra Mondiale. Mentre lo StuH 42 era specializzato nel supporto di artiglieria mobile per la fanteria, il StuG III Ausf. G era un veicolo versatile capace di fungere sia da cacciacarri che da veicolo di supporto di fanteria. Entrambi i veicoli, costruiti sul telaio del Panzer III, hanno giocato ruoli cruciali nelle operazioni tedesche durante il conflitto, dimostrando l'efficacia dei veicoli d'assalto nelle strategie di guerra mobile della Wehrmacht.  

 
38,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Radar di difesa missilistica balistica DON-2N 1/350 - TAKOM 6010
SKU TKM-6010
Brand TAKOM MODEL
Scale: 1/350
Nation: Russia
Period: Modern
Type: Diorama
Category Kit

Kit Radar di difesa missilistica balistica DON-2N "Pill box" in scala 1/350 - Modello Takom.  Il DON-2N è un radar di difesa missilistica balistica sviluppato e utilizzato dalla Russia. È uno degli elementi chiave del sistema di difesa missilistica A-135, progettato per proteggere la regione di Mosca da attacchi con missili balistici intercontinentali (ICBM) e altre minacce aeree. Caratteristiche Principali del Radar DON-2N Progettazione e Costruzione: Origini: Progettato durante l'era sovietica, il radar DON-2N è entrato in servizio negli anni '90. Scopo: Parte del sistema di difesa A-135, il suo scopo principale è rilevare, tracciare e fornire dati di guida per l'intercettazione di missili balistici. Localizzazione: Situato vicino a Sofrino, a nord-est di Mosca. Design e Configurazione: Struttura: Il radar DON-2N ha una forma piramidale con quattro facce piane, ciascuna delle quali è equipaggiata con un'antenna phased array. Dimensioni: Ogni lato della piramide misura circa 35 metri, conferendo al radar una copertura a 360 gradi. Antenna Phased Array: Permette al radar di monitorare simultaneamente molteplici bersagli in tutte le direzioni, migliorando la rapidità e l'accuratezza del rilevamento. Funzionamento: Banda Operativa: Opera principalmente in banda UHF. Raggio di Azione: Ha un raggio di rilevamento molto ampio, capace di tracciare bersagli a distanze fino a 3.700 km. Capacità di Tracciamento: Può tracciare fino a 100 bersagli contemporaneamente e guidare missili intercettori verso di essi. Utilizzo Operativo Contesto Storico: Introduzione: Iniziato negli anni '80, il DON-2N è stato messo in servizio nei primi anni '90 come parte del sistema di difesa antimissilistica A-135 di Mosca. Evoluzione: Da allora, è stato aggiornato e mantenuto per rimanere efficace contro le minacce moderne. Ruolo Operativo: Difesa Antimissilistica: La sua funzione principale è proteggere Mosca e la regione circostante da attacchi con missili balistici intercontinentali (ICBM). Rilevamento e Tracciamento: Rileva lanciare di missili nemici, traccia la loro traiettoria e guida i missili intercettori per neutralizzarli. Coordinamento con Altri Sistemi: Funziona in coordinamento con altri radar e sistemi di difesa per fornire una copertura completa. Prestazioni e Affidabilità: Precisione: Altamente preciso nel rilevamento e tracciamento di bersagli in arrivo. Robustezza: Costruito per operare in condizioni estreme e resistere a interferenze elettroniche. Conclusione Il DON-2N è un elemento cruciale del sistema di difesa antimissilistica della Russia, progettato per proteggere la capitale e le aree circostanti da attacchi con missili balistici. La sua avanzata tecnologia phased array e la capacità di tracciare numerosi bersagli simultaneamente lo rendono un componente vitale nella strategia di difesa aerea della Russia. Con la sua forma caratteristica e le capacità avanzate, il radar DON-2N rappresenta un notevole esempio di ingegneria militare e difesa tecnologica.

 
47,00

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
P-51B Mustang Birdcage Canopy 1/48 - EDUARD 82107 -17%
SKU EDU-082107
Brand EDUARD
Scale: 1/48
Nation: United States of America
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

PRE-ORDER Kit aereo da caccia statunitense P-51B Mustang in scala 1/48. (Uscita prevista del kit fine Luglio 2024)Consente di costruire l'aereo con la calotta standard Birdcage in una delle sei marcature USAAF.parti in plastica: Eduardopzioni di marcatura: 6decalcomanie: EduardParti in PE: sì, preverniciatemaschera di pittura: sìparti in resina: noInclude decalcomanie per i seguenti aerei:P-51B-10-NA, s/n 42-106730, VF*P, “Reegies Reply”, Capitano John T. Godfrey, 336th FS, 4th FG, 8th AF, Debden, Gran Bretagna, aprile 1944P-51B-5-NA, s/n 43-6787, G4*Q, “Shanty Irish”, Capitano Gil O'Brien, 362nd FS, 357th FG, 8th AF, Leiston, Gran Bretagna, giugno 1944P-51B-5-NA, s/n 43-6461, CS*Q, “Hot Pants”, Tenente Richard Rabb, 370th FS, 359th FG, 8th AF, East Waltham, Gran Bretagna, luglio 1944P-51B-10-NA, s/n 42-106501, CM*M, “Betty Jane”, Col. Charles McCorckle, 31st FG, 15th AF, San Severo, Italia, luglio 1944P-51B-15, s/n 43-24857, 90, “Dorothy II”, Capitano Robert M. Barkey, 318th FS, 325th FG, 15th FS, Lesina, Italia, giugno 1944P-51B-1, s/n 43-12405, 76° FS, 23° FG, Col. DL “Tex” Hill, Cina, 1944

 
42,00 € 34,86

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Messerschmitt Me-109G-10 PRE ORDER 1/72 - EDUARD R0022 -10%
SKU EDU-R0022
Brand EDUARD
Scale: 1/72
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

PRE-ORDER Kit aereo da caccia tedesco Bf 109G-10 in scala 1/72. (Uscita prevista del kit Settembre 2024)Kit dell'edizione Royal Class del famoso aereo da caccia Tedesco Bf 109G-10.La scatola contiene sprue in plastica per due kit completi, decal x 10 varianti, parti in PE, maschera per verniciatura, parti in resina.

 
53,00 € 47,70

The item has been added to your cart

Go to cart

You have reached the maximum quantity that can be added to the cart

Go to cart
Messerschmitt Me-109E-4 - 1/32 - EDUARD 3003 -17%
SKU EDU-03003
Brand EDUARD
Scale: 1/32
Nation: Germany
Period: WWII
Type: Aircraft
Category Kit

PRE-ORDER Kit aereo da caccia tedesco della Seconda Guerra Mondiale Bf 109E-4 in scala 1/32 - Modello Eduard Profipack. (Uscita prevista del kit fine Luglio 2024) Il Messerschmitt Bf 109E-4 è una variante del celebre caccia tedesco Bf 109, utilizzato ampiamente durante la Seconda Guerra Mondiale. Questa versione, conosciuta anche come "Emil," è particolarmente nota per il suo ruolo nella Battaglia d'Inghilterra. Caratteristiche Principali del Messerschmitt Bf 109E-4 Progettazione e Costruzione: Origini: Progettato da Willy Messerschmitt negli anni '30, il Bf 109 è diventato uno dei caccia più prodotti e utilizzati della Luftwaffe. Introduzione: La variante E-4 è stata introdotta nel 1940, con miglioramenti rispetto alle versioni precedenti. Design e Configurazione: Struttura: Monoplano ad ala bassa, con una fusoliera stretta e aerodinamica. Materiali: Costruito principalmente in metallo, con alcune parti in legno e tela. Motorizzazione: Motore: Equipaggiato con un motore Daimler-Benz DB 601Aa a iniezione diretta, capace di erogare circa 1.175 cavalli (875 kW). Prestazioni: Raggiunge una velocità massima di circa 570 km/h e ha un'autonomia operativa di circa 660 km. Armamento: Cannoni: Due cannoni MG FF/M da 20 mm montati nelle ali, in grado di sparare proiettili esplosivi ad alta velocità. Mitragliatrici: Due mitragliatrici MG 17 da 7,92 mm montate sul cofano del motore, sincronizzate per sparare attraverso l'elica. Bombardamento: Alcuni modelli potevano trasportare una piccola bomba sotto la fusoliera per missioni di attacco al suolo. Ruolo Operativo Contesto Storico: Battaglia d'Inghilterra: La versione E-4 ha giocato un ruolo cruciale durante la Battaglia d'Inghilterra nel 1940, dove ha combattuto contro i caccia della Royal Air Force (RAF). Teatri di Guerra: Utilizzato su vari fronti, tra cui il fronte occidentale e orientale, e nel Mediterraneo. Ruolo Operativo: Caccia di Superiorità Aerea: Progettato principalmente per ottenere e mantenere la superiorità aerea. Intercettazione: Utilizzato per intercettare e abbattere bombardieri nemici. Attacco al Suolo: Alcune varianti E-4 erano configurate per missioni di attacco al suolo, bombardando obiettivi terrestri nemici. Prestazioni e Affidabil